Incidente A14, prima il tamponamento poi l'auto fuori controllo: è morto così il camionista

Il camionista sarebbe morto per una tragica fatalità. E’ stato travolto da un destino che gli è piombato addosso nel preciso istante in cui ha messo i piedi sulla strada

Le immagini dei soccorsi

Era sceso per controllare dopo essere stato tamponato quando, proprio in quel momento, è arrivata la macchina che lo ha falciato senza lasciargli scampo. E’ morto così ieri sera il camionista greco di 40 anni, vittima dell’incidente stradale che dopo cena ha trasformato la carreggiata della A14 in una corsia della paura. L’allarme al 118 è arrivato intorno alle 22,15 e la macchina dei soccorsi si è mobilitata per uno schianto tra mezzi apparso subito grave all’altezza del chilometro 242 + 400 in direzione nord, poche centinaia di metri dopo l’uscita del casello Loreto-Porto Recanati. Sul posto sono intervenute le pattuglie della Polizia Stradale di Porto San Giorgio, che hanno impiegato tutta la notte per ricostruire la dinamica dei fatti, in un primo momento alquanto confusa, attraverso i rilievi stradali e le testimonianze. 

La dinamica dell'incidente 

La tragedia è nata quando il camionista greco, a bordo di un autotreno bulgaro, si stava rimettendo in autostrada dopo una sosta su una piazzola. Durante la manovra di immissione è sopraggiunto un secondo tir, condotto da un 51enne di Savona, che ha tamponato il mezzo bulgaro con tale violenza da far accartocciare la testa del mezzo pesante contro il container del primo. Ora l’uomo, estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco dopo ore, si trova all’ospedale regionale di Torrette in gravi condizioni. Ma è proprio dopo quel tamponamento che si è consumata la tragedia. Infatti quando il camionista greco è sceso per vedere cosa fosse successo, è arrivata l’auto con a bordo 4 persone che lo ha falciato di netto, schiantandosi contro la portiera del suo tir. L’auto condotta da un 34enne, sempre stando ai rilievi della Polizia, ha perso il controllo dopo aver colpito alcuni detriti di metallo finiti sull’asfalto proprio a seguito del tamponamento avvenuto pochi secondi prima. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque il camionista greco è morto per una tragica fatalità. E’ stato travolto da un destino che gli è piombato addosso nel preciso istante in cui ha messo i piedi sulla strada. Non poteva immaginare che il tamponamento di cui era appena stato vittima, avrebbe coinvolto anche una macchina, trasformandola in una scheggia impazzita in un tratto autostradale completamente buio e privo di illuminazione. Una carambola terminata proprio lì, su di lui appena sceso dal tir. Sul posto anche diverse ambulanze attivate dal 118 per trasportare in ospedale i 4 presenti nella macchina, mentre gli agenti della Stradale fermana deviavano il traffico lungo la Strada Statale 16. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento