Allaccio illegale ad un lampione della luce: vampiro di elettricità finisce in manette

Arrestato dai carabinieri un camperista di 46 anni: sottraeva energia per alimentare un frigo e ricaricare il cellulare

Il blitz dei carabinieri a Villanova

Questa mattina, alle prime luci dell’alba, i militari della tenenza di Falconara Marittima, hanno sorpreso un pregiudicato 46enne di Falconara che, accampato all’interno di un camper sopra il sottopasso numero 1 “Squadra Rialzo” di Villanova, su suolo pubblico, usufruiva dell’energia elettrica sottratta a un palo dell’illuminazione pubblica.

L’uomo, che da tempo staziona nelle aree di fronte alla spiaggia di Villanova, è un personaggio noto ai residenti per il temperamento violento e per la passione per la pesca di frodo, attività che verosimilmente costituisce la sua unica fonte di reddito. Tra le vicende più eclatanti, nel maggio scorso il 46enne aveva aggredito per futili motivi un anziano di 79 anni di Falconara, causandogli un trauma cranico, solo perché il poveretto aveva osato contraddirlo nel corso di una discussione. Era stato denunciato dai carabinieri per minacce e lesioni personali aggravate. E ancora, l’estate scorsa è stato più volte sanzionato dalla Capitaneria di Porto per inosservanza al Codice sulla nautica da diporto e alle leggi speciali sulla pesca: gli sono state sequestrate un paio di bombole d’ossigeno utilizzate per effettuare le immersioni.
Questa mattina invece l’uomo è stato appunto sorpreso mentre fruiva dell’energia elettrica erogata da un collegamento posticcio realizzato a ridosso di un palo per l’illuminazione pubblica. Sono stati gli stessi carabinieri ad accertare che, al momento del controllo, l’uomo godeva di energia elettrica per il funzionamento di un frigorifero interno al camper insieme ad un caricabatterie a cui era collegato un cellulare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’allaccio fraudolento era stato celato ad arte dalla presenza di un motore per barca appoggiato alla base del palo, la cui presenza non permetteva di scorgere il cavo che, dall’interno del palo stesso, si interrava nel sottosuolo per poi risalire nel camper, dove difatti forniva la corrente elettrica. Il palo manomesso è stato questa mattina riportato in sicurezza dalla ditta Atlantico Spa, titolare dell’appalto di manutenzione dell’illuminazione pubblica di Falconara. Sono tuttora in corso accertamenti per verificare la quantità, e quindi il valore economico, dell’energia elettrica finora sottratta. L’arresto del 46enne è stato convalidato dal giudice, senza misure cautelari, in attesa del processo fissato per il 26 novembre. La tenenza dei carabinieri avanzerà anche una proposta di sgombero dell’area al sindaco e la contestuale istituzione di un divieto di campeggio su tutta l’area. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento