Cronaca Stazione / Via Marconi Guglielmo

Fermato in via Marconi: nello zaino una pistola e cinque proiettili

Del 25enne si sa poco: non ha alcun precedente, non risulta legato a nessun gruppo di matrice estremista, è senza fissa dimora, e tra le varie sistemazioni ha dichiarato di essere transitato anche a "Casa de nialtri"

E’ stato fermato dagli agenti della Squadra Mobile per un regolare controllo antidroga, ma quando i poliziotti lo hanno perquisito dallo zaino sono spuntati una Beretta calibro 22 e cinque proiettili. Il fatto è accaduto ieri pomeriggio, in via Marconi. Lui, H.S., 25enne marocchino, è risultato essere con il permesso di soggiorno scaduto, quindi non avrebbe dovuto nemmeno trovarsi in Italia.

Gli agenti hanno seguito la procedura di legge: hanno avvisato il Pm di turno, Giovanna Lebboroni: il decreto svuota carceri limita però l’azione delle procure, impedendo di arrestare persone accusate di reati per i quali, tenuto conto delle attenuanti, sono previste pene inferiori ai tre anni. Dunque il magistrato non ha potuto agire altrimenti, e ha dovuto disporre il rilascio del giovane dopo una semplice denuncia a piede libero.
L’arma è stata sequestrata e sarà sottoposta agli esami specifici per capire se abbia già sparato.

Del 25enne si sa poco: non ha alcun precedente, non risulta legato a nessun gruppo di matrice estremista, è senza fissa dimora, e tra le varie sistemazioni ha dichiarato di essere transitato anche a “Casa de nialtri”, lo stabile occupato di via Cialdini, ex sede Pci e ora proprietà della Regione, ma non si tratta  comunque di uno dei residenti stabili.

IL COMUNICATO DI CASA DE NIALTRI SULL'ACCADUTO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato in via Marconi: nello zaino una pistola e cinque proiettili

AnconaToday è in caricamento