menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corso Mazzini, beffa dehors: permessi solo a chi ha fatto ricorso

L'esito del confronto fra l'assessore al Commercio Adriana Celestini e l'Ufficio legale del Comune, lungi da appianare le polemiche, è destinato semmai ad accenderle ancora di più

L’esito del confronto fra l’assessore al Commercio Adriana Celestini e l’Ufficio legale del Comune, lungi da appianare le polemiche, è destinato semmai ad accenderle ancora di più: secondo gli avvocati di Palazzo del Popolo il provvedimento del Tar che blocca il regolamento sui gazebo di Corso Mazzini è valido solo per la Bontà delle Marche e per il Caffè Giordano, ovvero per quegli operatori che si sono rivolti al giudice. Ma non è tutto. Dietrofront anche sulla “linea morbida”: l’assessore ha infatti dichiarato alla stampa che pur non essendosi ancora confrontata con la Soprintendenza l’orientamento – condiviso dal sindaco Fiorello Gramillano – è quello di fare ricorso contro la sentenza del Tar.

Tra gli operatori serpeggia una prevedibile, unanime insoddisfazione: gli esercenti che hanno fatto ricorso sono scontenti per la posizione di irrigidimento assunta dal Comune, quelli invece che hanno rispettato fin da subito il regolamento lamentano disparità e si chiedono come faranno, nei mesi invernali, a resistere solo con sedie e tavolini all’esterno, senza alcuna protezione dalle intemperie.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento