Cronaca

Cadaveri nella villetta, è giallo: si esclude il monossido di carbonio

Le vittime sono Eros Canullo, ottantenne, sua moglie Maria Angela e il figlio Alessandro. Indaga la polizia

E' giallo sui cadaveri in decomposizione ritrovati nella villetta di borgo Santa Croce, a Macerata, questa mattina. Le vittime sono il padre Eros Canullo, 80 anni, sua moglie Maria Angela Moretti, 77 anni, e il figlio Alessandro di 54 anni con una disabilità in seguito ad un brutto incidente. I corpi stati trovati in stanze diverse: il corpo dell’uomo in bagno, quello della moglie sul letto, mentre quello del figlio, rimasto disabile dopo un incidente, ai piedi del letto.

Stando alle parole riportate poco fa alla stampa da Carlo Iammarino, funzionario tecnico dei vigili del fuoco di Macerata che per primi hanno aperto la casa della famiglia Canullo trovando i ritrovamenti choc, esclude l'ipotesi di morte per monossido di carbonio. «La morte sarebbe sopraggiunta a qualche mese fa. Abbiamo fatto i rilievi legati alla presenza di monossido e per ora non ne abbiamo trovato. L'impianto di riscaldamento è esterno, dunque non si può supporre ad un'anomalia». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadaveri nella villetta, è giallo: si esclude il monossido di carbonio

AnconaToday è in caricamento