Cronaca

Barca da sogno sequestrata, lo yacht “irregolare” vale 200mila euro 

L'imbarcazione non era in regola con le normative fiscali ed è scattato il sequestro

La barca sequestata

Una barca a vela di 14 metri battente bandiera “Commonwealth of Dominica” del valore stimato di circa 200.000 euro”, ferma in cantiere a Fano per manutenzione. Secondo gli accertamenti della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle Dogane però, il proprietario originario del Brasile non ne aveva regolarizzato la presenza in Italia. Il controllo ha portato alla luce il fatto che lo yacht era nel territorio UE dal 2019 ma la normativa prevede, per i cittadini residenti fuori dal territorio comunitario, la possibilità di mantenere i mezzi navali all’interno degli spazi dell’Unione Europea per un tempo massimo di 18 mesi. Trascorso questo periodo l’unità avrebbe dovuto essere assoggettata a un altro regime doganale con eventuale pagamento dei diritti di confine. L’unità è stata sequestrata ed è stata calcolata un’evasione dell'Iva (conteggiata sul valore dell'imbarcazione) pari a 37mila euro. IL VIDEO DEL SEQUESTRO

Gli accertamenti, che rientrano nell'operazione "Bandiere Fantasma", sono stati condotti dai funzionari doganali di Ancona e Pesaro e dal Reparto Aeronavale della Guardia di Finanza di Ancona. L’indagine, durata circa un anno, è stata portata avanti con l'analisi degli spostamenti della barca e della documentazione contabile.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca da sogno sequestrata, lo yacht “irregolare” vale 200mila euro 

AnconaToday è in caricamento