rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Jesi

Scomparsa di Andreea, sentita in procura l'amica Aurora. Era nella roulotte quando la 27enne si è allontanata

E' persona informata dei fatti ed è stata tra le ultime persone ad averla vista prima che sparisse nel nulla. Prorogate le indagini

ANCONA – Sono state prorogate le indagini per la scomparsa di Andreea Rabciuc e nuovi elementi potrebbero portare ad una svolta. La procura proprio questa mattina ha convocato in tribunale Aurora, la ragazza che era nella roulotte dove ha passato l’ultima notte la 27enne rumena, che viveva a Jesi ed è scomparsa dalle campagne di Montecarotto all'alba del 12 marzo 2022. La notte l'aveva trascorsa con il fidanzato Simone Gresti e altri due loro amici: Aurora e Francesco, proprietario della roulotte che era parcheggiata nel terreno di sua proprietà e fungeva da appoggio all'abitazione di campagna resa inagibile dal terremoto. Aurora, che risiede nello jesino, era entrata in comunità il giorno dopo, per problemi di tossicodipendenza. Effettuato un percorso ne è poi uscita. Questa mattina la pm Irene Bilotta l’ha voluta sentire nei suoi uffici, come persona informata sui fatti. La giovane si è intrattenuta per circa un’ora e non era con un avvocato perché non è indagata. L’unico indagato sulla scomparsa rimane Gresti, per sequestro di persona e spaccio di stupefacenti. Cosa abbia chiesto la pm ad Aurora è secretato per via delle indagini ma è probabile che il magistrato abbia voluto approfondire proprio il contenuto di quella serata e nottata, passata in una sorta di party dove il gruppetto da quattro avrebbe bevuto birre.

Gresti aveva dichiarato, anche ai microfoni della trasmissione “Chi l’ha visto?”, che attorno alle 4 era uscito dalla roulotte per comprare birre anche se gli inquirenti sospettano fosse droga. Con lui c’era Aurora. I due sarebbero rimasti in videochiamata con Andreea e Francesco, rimasti ad aspettarli in roulotte. Poi sono tornati e tra Andreea e Simone ci sarebbe stato un litigio al punto che la 27enne sarebbe uscita dalla roulotte per tornarsene a casa a piedi, da sola. In procura oggi c’era anche l’analista forense Luca Russo, consulente della pm che si è occupato di analizzare i cellulari di Gresti e di Andreea, ancora sotto sequestro come anche l’Audi di lui. È probabile che ad Aurora siano stati chiesti chiarimenti su particolari emersi dalle indagini, anche alla luce del sopralluogo fatto la settimana scorsa su un terreno in uso al padre di Simone, dove si trovano due pozzi di cui sono state analizzate le acque per cercare tracce della scomparsa. Aurora quella mattina, attorno alle 7, aveva provato a rincorrere Andreea, che si era avviata a piedi per la Montecarottese, per fermarla ma la 27enne le aveva risposto in malo modo. Così era stato riferito agli inquirenti dopo che della giovane si erano perse le tracce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa di Andreea, sentita in procura l'amica Aurora. Era nella roulotte quando la 27enne si è allontanata

AnconaToday è in caricamento