rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Roma

Con i soldi della droga apre un negozio: arrestata una 31enne

La donna è accusata di autoriciclaggio. I carabinieri hanno sequestrato l'attività e tutti i conti a lei intestati. L'arresto si inserisce all'interno della maxi operazione Bistrot per sgominare la banda legata allo spaccio di droga

Avrebbe utilizzato i soldi che suo marito guadagnava con lo spaccio di droga per avviare un negozio di abbigliamento vicino piazza Roma. E' accusata di autoriciclaggio la 31enne di Ancona, residente a Polverigi ma domiciliata ad Agugliano, che questa mattina è stata arrestata dai carabinieri del Comando provinciale di Ancona nell'ambito di una vasta operazione anti droga iniziata nel 2019 e terminata questa mattina con l'arresto di 15 persone.

Il video delle operazioni: titolare in manette

Droga e minacce: sgominata la banda che riforniva i giovanissimi pusher

Ora la donna si trova agli arresti domiciliari e i militari hanno sequestrato l'attività commerciale e i conti correnti a lei intestati. Nel corso delle indagini è emersa una fitta rete di spaccio che comprendeva ai vertici due persone di origini marocchine di 33 anni che rifornivano i pusher locali stanziati su tutto il territorio provinciale. Dalle indagini è emerso, inoltre, che le persone coinvolte nello spaccio parlassero in codice di pasticcini e caffé per scambiarsi informazioni sui loro traffici di droga. Da qui è nato il nome dell'operazione "Bistrot". Ma tra i reati contestati non c'è solo lo spaccio: infatti alcuni degli indagati erano coinvolti in episodi di minacce e violenze per riscotere i soldi che altri giovani dovevano saldare in seguito all'acquisto di droga. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con i soldi della droga apre un negozio: arrestata una 31enne

AnconaToday è in caricamento