rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Pietralacroce / Via Corrado Cagli

Minaccia i passanti con un coltello ed insegue una famiglia: aveva assunto cocaina

L'uomo è stato denunciato e nei suoi confronti il Questore Capocasa ha emesso la misura di prevenzione dell'avviso orale

ANCONA- Sotto l’effetto di cocaina agita un grosso coltello minacciando i passanti. Paura in via Cagli domenica pomeriggio intorno alle 15:00 per una famiglia inseguita da un uomo di 40 anni in evidente stato di alterazione e con l’arma in mano. Numerose le segnalazioni arrivate al 112 NUE, sul posto sono intervenute le Volanti. Ad attendere i poliziotti fuori dall’appartamento alcune persone spaventate che hanno raccontato l’accaduto, comprese le minacce e l’inseguimento del 40enne nei confronti di una famiglia che aveva assistito alla scena. I presenti hanno successivamente formalizzato la querela per minacce e percosse. Gli agenti hanno riportato la situazione alla calma, accertando che nessuno fosse rimasto ferito. L’uomo, ancora fortemente agitato per abuso di sostanze stupefacenti, è stato portato in Questura per essere identificato. Si tratta di un quarantenne, italiano e residente ad Ancona, già noto alle Forze dell’Ordine per reati contro la persona e in materia di stupefacenti. Nonostante fosse all’interno degli uffici della Questura, l’uomo ha continuato a fare resistenza agli operatori, minacciare i presenti e a comportarsi in maniera ostica e molesta.

È stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di porto abusivo di armi, resistenza a Pubblico Ufficiale e Minacce, nonché segnalato come assuntore di sostanze stupefacenti. Inoltre, sulla base della sua condotta e dei suoi precedenti è stato valutato come soggetto socialmente pericoloso per l’ordine e la sicurezza pubblica, per tanto il Questore di Ancona, Dr. Cesare Capocasa, ha emesso nei confronti del responsabile la misura di prevenzione dell’avviso orale. Con questo provvedimento è stato intimato al quarantenne di modificare repentinamente la sua condotta di vita, esponendosi, in caso contrario, all’applicazione di misure più gravi ed afflittive. Dal mese di Gennaio 2023 ad oggi, in un semestre sono già 68 gli Avvisi Orali emessi dal Questore Capocasa nei confronti di soggetti pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica e 8 le sorveglianze speciali richieste nei riguardi di soggetti recidivi. «Rimane sempre costante e continuo l’impegno della Polizia di Stato e delle altre Forze di Polizia per assicurare ai nostri concittadini e a quanti scelgono di trascorrere nella nostra provincia le loro vacanze, una realtà vivibile e civile» ha detto il Questore Capocasa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia i passanti con un coltello ed insegue una famiglia: aveva assunto cocaina

AnconaToday è in caricamento