Ladri scatenati, scappano con oro e Rolex: i residenti scendono in strada armati

Notte di paura al Castellano, svaligiata un'abitazione al terzo piano mentre madre e figlia dormivano. C'è chi li ha inseguiti ed è uscito di casa con la pistola

Sopralluogo della polizia al Castellano

Ladri scatenati al Castellano. E i residenti scendono in strada armati, stanchi dei continui raid che si ripetono da tempo. Notte da brividi quella tra lunedì e martedì. Una banda composta da tre uomini incappucciati ha svaligiato due abitazioni e ha tentato di intrufolarsi in altre tre in via del Castellano: i malviventi sono scappati per le campagne con monili d’oro e due orologi Rolex. Hanno continuato a colpire, imperterriti, anche quando è arrivata la polizia per il primo sopralluogo. Madre e figlia stavano dormendo quando i banditi sono entrati nel loro appartamento al terzo piano, dopo essersi arrampicati come acrobati sui balconi e aver forzato la porta-finestra.

«Non abbiamo sentito alcun rumore: si è accorto del furto mio marito quando è tornato dal lavoro», racconta la donna. Erano le 2,30: una in fila all’altra, sul tavolo della cucina, c’erano le scatoline in cui lei custodiva anelli, orecchini e i ricordi di una vita. Sono spariti tutti. Nella stessa notte i ladri hanno svaligiato un'altra abitazione, mentre i proprietari dormivano: hanno rubato soldi e due Rolex, non è chiaro se prima o dopo gli altri tentati furti avvenuti al Castellano.

Hanno provato anche ad entrare a casa di uno dei soci del ristorante “Da Baldì”, che è sceso in strada armato: «Quando mia figlia si è affacciata alla finestra, ha visto tre soggetti incappucciati davanti al garage e ha urlato: io ho preso la pistola e sono uscito, come me altre persone» dice il signor Antonio. La nipote, Martina Fiumicelli, che vive nell'abitazione accanto, racconta così quella notte da paura. «Io e mia madre eravamo ancora sveglie, erano le 2,30. Abbiamo sentito dei rumori, ci siamo affacciate, tutti i residenti erano scesi in strada insieme alla polizia. E’ inquietante che, nonostante tutto, i ladri abbiano continuato a rubare». Un gruppo di studenti universitari li ha visti arrampicarsi, uno sulle spalle dell’altro, fino al piano superiore: gridando, li hanno costretti alla fuga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento