«Niente più inceneritori». Azienda falconarese nel mirino del consigliere Bisonni

Appello a tutte le forze politiche: «Per questa battaglia serve massima unità d'intenti»

Foto d'archivio

La Biorecovery di Falconara ci riprova e ripresenta in Provincia il progetto per la realizzazione di un inceneritore da collocare a Tolentino in zona Cisterna. «La Biorecovery – afferma il consigliere regionale Sandro Bisonni – dopo la chiusura della pratica dello scorso anno, per la quale insieme al sottoscritto molte persone si erano mobilitate per contrastarne la realizzazione, ha presentato una nuova richiesta alla Provincia di Macerata. L'impianto, tra le altre cose, intende incenerire i fanghi di depurazione. Purtroppo le iniziative private esulano dal divieto imposto dalla Regione Marche attraverso la legge di mia iniziativa che vieta gli inceneritori pubblici». Secondo Bisonni, gli inceneritori sono da respingere senza alcun dubbio, anche perché la Regione Marche ha deciso di percorrere strade completamente diverse. «Ad ogni modo – continua il consigliere - per evitare tutti gli inceneritori, compresi quelli realizzati dai privati, ho già da tempo presentato una proposta che sarà a breve discussa in Commissione ambiente e che spero non trovi ostruzionismi da parte di alcuno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere regionale, che lo scorso settembre si era mobilitato per scongiurare la realizzazione, rilancia l'appello a tutte le forze politiche, al sindaco e al presidente della Provincia. «Sia chiaro a tutti che la questione non è affatto banale e tanto meno dagli esiti scontati ma trattasi di una battaglia che dobbiamo portare avanti con la massima unità d’intenti per la salvaguardia del territorio. I cittadini - conclude - hanno già alzato una volta i loro scudi e io continuerò, insieme a chi vorrà, ad essere sempre dalla loro parte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento