Morta a sei mesi in vacanza, completata l’autopsia: cosa ha ucciso la piccola Alice

Effettuato l'esame sul corpo della piccola Alice, morta a soli sei mesi mentre era in vacanza a Vieste

Foto di repertorio

Alice aveva solo 6 mesi e lo scorso 22 agosto si trovava con i suoi genitori in vacanza sul Gargano quando ha accusato dei problemi respiratori. Trasportata in elisoccorso da Vieste a San Giovanni Rotondo, è deceduta qualche ora dopo per una insufficienza cardiorespiratoria acuta irreversibile, nonostante tutti gli sforzi dei medici e dagli infermieri dell'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, dove la bimba era giunta in gravi condizioni.

Alla piccola di Jesi è stata riscontrata un'anomalia congenita cardiaca di cui era portatrice sin dalla nascita e sconosciuta ai famigliari. Lo ha rivelato l'autopsia eseguita la mattina del 23 agosto da parte di un collegio medico specialistico dell'ospedale di San Pio e in presenza di un medico di fiducia nominato dalla famiglia.
Nel corso dell’autopsia, inoltre, sono stati prelevati tessuti per successive indagini e per esami genetici più approfonditi, anche ai fini preventivi. Il rigurgito alimentare non ha avuto quindi nessuna attinenza con il decesso della bambina.

LEGGI L’ARTICOLO SU FOGGIATODAY


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento