Morta a sei mesi in vacanza, completata l’autopsia: cosa ha ucciso la piccola Alice

Effettuato l'esame sul corpo della piccola Alice, morta a soli sei mesi mentre era in vacanza a Vieste

Foto di repertorio

Alice aveva solo 6 mesi e lo scorso 22 agosto si trovava con i suoi genitori in vacanza sul Gargano quando ha accusato dei problemi respiratori. Trasportata in elisoccorso da Vieste a San Giovanni Rotondo, è deceduta qualche ora dopo per una insufficienza cardiorespiratoria acuta irreversibile, nonostante tutti gli sforzi dei medici e dagli infermieri dell'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, dove la bimba era giunta in gravi condizioni.

Alla piccola di Jesi è stata riscontrata un'anomalia congenita cardiaca di cui era portatrice sin dalla nascita e sconosciuta ai famigliari. Lo ha rivelato l'autopsia eseguita la mattina del 23 agosto da parte di un collegio medico specialistico dell'ospedale di San Pio e in presenza di un medico di fiducia nominato dalla famiglia.
Nel corso dell’autopsia, inoltre, sono stati prelevati tessuti per successive indagini e per esami genetici più approfonditi, anche ai fini preventivi. Il rigurgito alimentare non ha avuto quindi nessuna attinenza con il decesso della bambina.

LEGGI L’ARTICOLO SU FOGGIATODAY


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Va in overdose dietro la chiesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento