Tragedia in vacanza, bambina muore ad appena sei mesi

Inutile l'intervento del personale medico così come il trasporto in eliambulanza fino all'ospedale

Foto di repertorio

La vacanza a Vieste si trasforma in tragedia per una famiglia di Jesi. Una bambina di poco più di sei mesi è morta dopo aver improvvisamente smesso di respirare. Il pericolo per la piccola sembrava scampato grazie all’intervento del personale del 118, come riporta FoggiaToday.

I medici erano riusciti inizialmente a liberare le vie respiratorie della bambina ed è scattata la corsa in eliambulanza fino all’ospedale di San Giovanni Rotondo. Le condizioni sono però peggiorate nel corso delle ore, fino al peggior epilogo possibile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I RISULTATI DELL'AUTOPSIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento