rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Basket

Serie B: Capolavoro Luciana Mosconi. Il derby contro Fabriano è suo

Il Derby del Palarossini è ancora della Luciana Mosconi che ferma la corsa della Ristopro Fabriano rilanciando prepotentemente le sue quotazione in ottica futura

Il Derby del Palarossini è ancora della Luciana Mosconi che ferma la corsa della Ristopro Fabriano rilanciando prepotentemente le sue quotazione in ottica futura. Dorici e cartai disputano una bellissima partita, che viaggia sull’orlo dell’equilibrio massimo per tre quarti e si decide nell’ultimo periodo quando i padroni di casa segnano 36 punti lasciando alle corde la seconda forza del campionato. Coen limita di più le sue rotazioni ritrovando a pieno regime Ciribeni e facendo stringere i denti a Tourè. Con i due acciaccati in campo è una Luciana Mosconi che morde e attacca con grande precisione specie nell’ultimo periodo. Fabriano è sorretta nel primo tempo da un gigantesco Stanic ma nella ripresa l’argentino non riesce a proseguire la straordinaria prova dei primi 20′ e nel momento chiave del match mancano i suoi punti come quelli dell’ex Centanni. A tirare la carretta per Fabriano c’è capitan Papa ma non è bastato.

Il Palarossini accoglie finalmente una buona cornice di pubblico. Tanti fabrianesi al seguito dell’amata Janus ma anche tanti anconetani, molti dei quali chiamati per la presenza del ricco settore giovanile del CAB Stamura. Si respira aria di partita speciale e l’inizio è pieno di errori con pochi canestri. Ciribeni e Ambrosin colpiscono per i locali, Fall e Stanic portano Fabriano avanti 9-8 a -3’33” dalla prima sirena. Coen manda nella mischia Tourè, ai box da cinque partite, e il moro varesino mette subito una tripla. La parità viene interrotta da una tripla di Gulini che è il preludio alla fine del primo periodo (18-16).

L’ex Centanni colpisce da tre punti due volte in apertura di secondo quarto e Fabriano va sul +4 (20-24). La Luciana Mosconi come risposta riserva un Yannick Giombini perfetto a rimbalzo. Due giochi da tre punti del gioiello dorico manda Ancona avanti 24-28. Ancora grande equilibrio con le triple di Carnovali e Stanic (31-29) e poi i canestri di Bedin e le prodezze dell’argentino biancoblu (36-37). Il primo tempo si chiude con l’1/2 del lungo di Riva del Garda e il canestro sulla sirena di Papa per il 38 pari a metà partita.

L’intervallo è riempito dalla freschezza dei giovani del CAB Stamura. Quando si riprende la Luciana Mosconi trova il vantaggio con Ambrosin ma continua il classico botta e risposta. Ciribeni fa il terzo fallo dopo la tripla del 48 pari, a -1’49” dalla fine del terzo quarto c’è l’entrata vincente di Carnovali per il +2 dorico e il time out chiamato da Aniello. La partita prosegue senza un padrone e Giombini segna schiacciando sulla sirena del 30′ il 54-52.

Arriva così l’ultimo periodo dove l’attacco dorico si scatena. Panzini inizia subito con la prima tripla realizzata della sua serata. Bedin sotto canestro tratta la palla come una mela da appoggiare in un cestino (54-62) e poi ecco la nuova bomba del capitano per il +8. Fabriano trova una risposta da Petracca e riduce con i liberi di Gulini (59-62). Che sia una serata magica lo si capisce dalla tripla di Carnovali quasi da metà campo che fa esplodere il Palarossini di fede dorica (59-67). Petracca sbaglia da tre e dall’altra parte c’è ancora Panzini con una tripla da non credere. La Luciana Mosconi è in decollo e dopo il time out di Aniello lo show prosegue con il nuovo canestro da tre punti stavolta di Ciribeni. Ancona è a +14 (73-59) e Fabriano è sulle gambe. Verri prova a scuotere i suoi (64-73 con tripla e penetrazione vincente) e la Luciana Mosconi adesso può anche giocare con il cronometro. Panzini fa poker con la tripla del 76-65, Papa cerca di tenere in vita i suoi e quando arrivano gli ultimi 2′ c’è Giombini che dall’angolo realizza da tre lanciando poi urla di gioia alla sua gente (68-79). Papa non ci sta (70-79) e poi c’è Centanni che torna a segnare dopo non averlo fatto per un pò. Fabriano arriva a due possessi pieni di distanza (73-79) ma perde Fall per falli. Ciribeni e Tourè segnano i liberi dell’81-73, Fabriano si affida ancora a Papa (81-75) e poi anche Tourè si iscrive al festival delle triple impossibili segnando quella di tabella frontale mentre suona la sirena dei 24″ (84-75). Stanic sbaglia (5 punti segnati nella ripresa dopo i 15 dei primi 10′) e Tourè segna il 2/2 chevale il +11. Centanni sigla il -8 a -34″ dallo stop, ai locali basta un 1/2 di Ciribeni per sentirsi più tranquilla e poi il punto esclamativo sulla partita lo mette Giombini con la schiacciata dell”89-78 con 11″ da giocare. Tutto è deciso e “Magic Yan” realizza anche l’ultimo canestro di un DERBY FANTASTICO per la Luciana Mosconi (91-78).

Luciana Mosconi Ancona-Ristopro Fabriano 91-78 (16-18, 38-38, 54-52)

Luciana Mosconi Ancona: Petrilli n.e., Panzini 12, Czoska n.e, Piccionne n.e., Carnovali 8, Calabrese, Tamboura n.e, Bedin 15, Ciribeni 18, Tourè 9, Ambrosin 10, Giombini 19. All.Coen

Ristopro Fabriano: Stanic 20, Fall 6, Verri 13, Gulini 9, Centanni 12, Papa 15, Petracca 3, Azzano, Gianoli n.e, Patrizi n.e. All.Aniello

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B: Capolavoro Luciana Mosconi. Il derby contro Fabriano è suo

AnconaToday è in caricamento