rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Altro

Il trionfo di Simone Saltarelli: dal gravissimo incidente al titolo Mondiale Endurance

Il centauro senigalliese, costretto ad una lunga convalescenza dopo uno scontro sulla pista di Imola a ottobre 2022, ottiene sulla pista di Le Castellet la corona iridata nella categoria Superstock, insime ai compagni di team Christian Gamarino e Kevin Calia

Dal pauroso incidente di undici mesi mesi fa al tetto del Mondo. Il centauro di Senigallia Simone Saltarelli arriva puntuale all’appuntamento con la storia, ed in occasione della gara di Le Castellet, il Bol d’Or, tra le competizioni motociclistiche di durata più massacranti del panorama internazionale, riesce a conquistare l’alloro iridato di Endurance nella categoria Stock, centrato insieme ai suoi compagni Christian Gamarino e Kevin Calia. A rendere ulteriormente magico il trionfo, maturato al termine di 24 ore di gara ininterrotte con i piloti a darsi il cambio in sella, quell’effetto sorpresa generato dalla classifica generale prima della prova nel circuito transalpino, alla quale Saltarelli ed il suo team si presentavano in quarta posizione, e la collocazione nella griglia di partenza, dalla quale partivano dalla decima casella.

A far prendere forma al successo finale per il Team 33 Louti April Moto sono state innanzitutto le problematiche tecniche che hanno obbligato il Team Natonal Moto, vicino al titolo, a gettare la spugna e prendere definitivamente la via dei box a mezz’ora dalla fine. Quindi, a gara conclusa, quando Saltarelli, Gamarino e Calia avevano già tagliato il traguardo chiudendo sesti, è arrivata la comunicazione della squalifica del Team Honda Rac41, motivate da una difformità nella capacità del serbatoio, che ha spalancato così le porte del Mondiale ai tre piloti italiani.

Indescrivibile la gioia per il pilota senigalliese, che lo scorso autunno era rimasto coinvolto in un pauroso incidente ad Imola, mentre era in lotta per il titolo italiano nel campionato National Trophy classe 1000. Una collisione con Salvadori lo aveva fatto cadere a terra e nel trambusto era stato investito da un’altra moto che stava sopraggiungendo, causandogli una spalla lussata, sei vertebre rotte, una commozione della milza ed una abrasione enorme sulla gamba destra. Convalescenza e riabilitazione non hanno però fermato Simone, ritornato in sella alla Kawasaki nel Mondiale Endurance ed a distanza di un anno capace di regalarsi uno straordinario trionfo assieme ai suoi compagni di team. L’abbraccio con il pubblico italiano ed i suoi tifosi arriverà il 7 e l’8 ottobre proprio ad Imola, in occasione della prova del Campionato Italiano Velocità che lo vedrà protagonista sulla Honda del TFC Racing Team.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trionfo di Simone Saltarelli: dal gravissimo incidente al titolo Mondiale Endurance

AnconaToday è in caricamento