menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto tratta da Lovelyancona.it

foto tratta da Lovelyancona.it

Le Crocette in porchetta, un "must" sulle tavole anconetane: la ricetta

La ricetta completa delle Crocette, uno di quei piatti che non possono mancare nella tavola di un buon anconetano

Le crocette, una volta pescate, necessitano di una procedura laboriosa e paziente, che ne determinano il costo e la difficoltà nel reperirle. Infatti per renderle commestibili occorre “sbeccarle”, cioè togliere sia le parti laterali sia il fondo del mollusco. A causa della durezza del guscio questa operazione viene eseguita con l’ausilio delle tenaglie. Una volta sbeccate devono essere lavate abbondantemente con acqua e aceto per spurgarle della bava che hanno in seno (praticamente la stessa procedura per lumache di terra). Le crocette si possono mangiare crude, con aggiunta di solo limone, oppure in porchetta.

Crocette in porchetta

Per cucinare le crocette in porchetta occorre un tegame molto largo dove versare ’olio di oliva nel quale faremo soffriggere l’aglio, il finocchio forte tritato e rosmarino, per poi aggiungere le crocette continueremo a cucinare a fuoco vivo. L’aggiunta di sale, pepe, un bicchiere di vino bianco e pomodori freschi tagliati finemente completeranno questo prelibato piatto anconetano che va degustato caldo.

(Fonte ricetta: visitancona.com; fonte foto: Lovelyancona.it)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento