social

Apre la pizzeria di Elisabetta e Giuseppe: «Perché ora? Combattiamo, non siamo morti»

Taglio del nastro per la pizzeria dei coniugi pugliesi. L'inaugurazione è un messaggio di speranza: «Abbiamo investito tutti i nostri risparmi, ma bisogna andare avanti»

«Stiamo combattendo, significa che non siamo morti e che la vita deve andare avanti». A parlare è la grinta tutta brindisina di Elisabetta Leggio Sergio, che con suo marito Giuseppe Salamina ha sfidato la pandemia per aprire una nuova pizzeria al taglio. Si chiama Frig-go, si trova a Madonna del Sole (frazione di Belvedere Ostrense) e da ieri ha iniziato a sfornare pizze alla teglia e fritti. Perché proprio in questo periodo, in cui le attività di ristorazione soffrono di fortissime limitazioni? «Dopo quattro mesi di lavori incessanti speravamo che le cose potessero migliorare, il locale era una vecchia tabaccheria che abbiamo trasformato del tutto - spiega Elisabetta- però abbiamo voluto dare anche un segno di forte speranza, perché bisogna andare avanti. Ci siamo buttati, speriamo vada bene perché abbiamo dato fondo ai nostri risparmi». 

Elisabetta e Giuseppe sono arrivati nelle Marche, dove anni fa gestivano il “Piccadilly”, una nota paninoteca nei pressi del porto. «Poi abbiamo gestito un bar a San Vito dei Normanni e ora siamo nelle Marche perché mio marito ha trovato un lavoro qui in un’attività esterna al settore della ristorazione. Abbiamo voluto riprovarci, ma la nostra non è una scommessa perché ci siamo dedicati anima e corpo per 4 mesi tutti i giorni a questo locale». Frig-go non serve pizze con farine particolari: «In futuro ci piacerebbe offrire più prodotti della cucina brindisina, quando sarà finita la pandemia e ci si potrà muovere liberamente anche da e per la Puglia». Sara Ubertini, sindaco di Belvedere Ostrense: «Le frazioni hanno un ruolo importante nel paese e la nascita di una nuova attività è il frutto di una fattiva collaborazione fra privati e amministrazione comunale. L’apertura di una nuova attività è sempre un segnale di vivacità economica ma credo che, soprattutto in questo periodo di crisi, vada letta come grande segno di speranza per il futuro e come esempio per tutti coloro che hanno voglia di mettersi in gioco». 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre la pizzeria di Elisabetta e Giuseppe: «Perché ora? Combattiamo, non siamo morti»

AnconaToday è in caricamento