rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
social

Cinque baie da non perdere nel mare di Ancona: la classifica di Marina Dorica 

Mare incontaminato, spiagge bianche e tanto verde. Le prime 5 località da non perdere quest’estate secondo Marina Dorica

Il porto turistico di Marina Dorica, sul proprio canale ufficiale Facebook, ha pubblicato una prima raccolta delle baie più belle di Ancona. Mare incontaminato, spiagge bianche e tanto verde. Le prime 5 località da non perdere quest’estate:

5 - Portonovo 

Dove il mare incontra la macchia mediterranea: la Baia di Portonovo. È conosciuta così una delle spiagge bianche più amate di Ancona a soli 7,5 miglia dalla Marina. Vedrete inoltre ergersi una Torre di guardia, la Torre Bosis, che si staglia tra il verde ed il bianco della Baia. Potrete decidere di avvicinarvi a terra a godere dei rinomati ristoranti per gustarvi i ‘Moscioli di Portonovo’, tipica specialità del posto: differiscono dalle cozze per il fatto che vengono pescati, non allevati.

4 - Mezzavalle 

La spiaggia di Mezzavalle, a soli 7 miglia a sud da Marina Dorica.
Un oasi selvaggia ed incontaminata, uno spot da non perdersi per ogni navigatore che si rispetti. La baia è raggiungibile anche a piedi tramite uno stradello che scende lungo il monte, ma la vista dalla vostra barca vi lascerà senza fiato. Circondati delle sue coste, lascia l’ancora, e dirigiti nel tipico ristorantino (ed anche l’unico) che abita questa spiaggia. Un primo di mare, sfumature d’azzurro e natura incontaminata ti regaleranno un’esperienza indimenticabile.

3 – Trave

Una parete rocciosa, unica nel suo genere, che da vita ad un vero e proprio molo naturale. Uno spettacolo di indubbia bellezza che emerge a pelo d’acqua. Sulla punta estrema dello scoglio naturale si trova “La Madonnina del Trave”, ancorata sul fondale è il riferimento per il limite di acque profonde per le imbarcazioni, va lasciata a dritta per chi viene da nord e viene considerata la protettrice della baia di Portonovo.

2 - La Scalaccia 

Un luogo isolata alle pendici del quartiere di Pietralacroce, acqua cristallina, scogli bianchi tipici del Conero. Una chicca da non perdere.

1 - Le Grotte del Passetto  

n questo angolo di Riviera la costa si presta da cornice. Vedrete svettare sulla città il Duomo di San Ciriaco e, poco dopo, il bianco ed elegante Monumento ai caduti del Passetto si staglierà, con la sua scalinata, sopra il mare. La sorpresa è assicurata. Ed ecco, già, la prima baia che vogliamo portarvi a scoprire: le Grotte del Passetto.

Scavate nei primi del ‘900, i pescatori le usavano come rifugi per le imbarcazioni e per godere di un po’ di mare. Tramandate poi di generazione in generazione, sono oggi i veri rifugi estivi dei “grottaroli”. La spiaggia su cui le Grotte si affacciano è costituita da scogli lisci e paralleli alla costa. Rimarrete stupiti dai colori, dalla storia e dalla particolarità che questo luogo regala. (Foto Instagram @giulia.balerci)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque baie da non perdere nel mare di Ancona: la classifica di Marina Dorica 

AnconaToday è in caricamento