La bella Elisa, sexy madrina della Gran Fondo: l'annuncio con la maglietta ufficiale

L'annuncio arriva attraverso il suo seguitissimo profilo Instagram e diventa subito virale. Una pubblicità davvero notevole per la gara sul Conero

Due circuiti. Uno da 88 chilometri e l'altro da 129. Da percorrere tra il mare e la collina. Tra le terre del Conero e quelle del Verdicchio. È la Gran Fondo di Ancona, la gara che apre tradizionalmente la stagione ciclistica marchigiana. Si disputerà il 3 marzo e quest'anno avrà una madrina d'eccezione. Si tratta della bella Elisa Scarlatta, ciclista e volto social con i suoi seguitissimi canali Instagram e Facebook. Proprio da Instagram la notizia l'ha data lei indossando  in anteprima la maglia della Gran Fondo 2019. Migliore pubblicità, grazie alla pioggia di like, non ci poteva essere. 

Le soddisfazioni ho capito che nel ciclismo non arrivano solo dal primo gradino del podio,ma sono frutto di quello che fai e a cui credi ogni giorno.Sono felice di indossare questa maglietta😊 perché il 3 Marzo sarò la Madrina della Granfondo di Ancona😍#cycling #ancona #granfondo #italy #cyclinggirl #cyclingroad #cyclingrace #cyclingphotos #cyclingshots #cyclingkit #madrina #specializedbikes #ridelikeagirl #roadbike #ciclismo #ciclista #bici #velo #bicycle #bicycleporn #sportbike #wymtm #pedal #beautyofcycling #cyclinglife #cyclingpics #cyclingapparel #cyclingjersey

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un post condiviso da ⚡️ELISA SCARLATTA⚡️ (@cherybombom) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento