Politica

Il “tagliando” della Meloni: «Torno dopo 6 mesi e sono fiera di queste Marche all’avanguardia»

La leader di Fratelli d'Italia a Numana: «Orgogliosa del lavoro fatto da questa giunta. Le Marche? Penso a una regione manufatturiera, ma non turistica»

Francesco Acquaroli e Giorgia Meloni oggi a Numana

Ha glissato, così come Acquaroli, sulle ultime polemiche relative alle dichiarazioni del direttore dell’ufficio scolastico regionale Ugo Filisetti. Giorgia Meloni, oggi a Numana, ha voluto «fare il tagliando» ai primi sei mei di governo della giunta di centrodestra nelle Marche. «Torno qui dopo diversi mesi e posso solo dire che sono orgogliosa di queste Marche all’avanguardia» ha detto la leader di Fratelli d’Italia in piazzetta della Torre. 

La Meloni a Numana | IL VIDEO

«Mi pare che siano i numeri a parlare, le Marche sono prime in Italia per vaccinazioni e una delle primissime che ha attivato l’assistenza domiciliare, sono anche le prime nel Paese per l’aerazione meccanica controllata nelle aule» ha detto la Meloni, che poi è intervenuta sulla questione dell’ “ultimo miglio”. Il progetto è quello ormai noto del collegamento tra lo scalo marittimo alla grande viabilità, ma dei fondi non c’è traccia nel PNRR varato dal Governo (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). «Certo che appoggiamo la battaglia- ha detto la Meloni- sosteniamo la la valorizzazione del porto e avevamo proposto che uno dei capitoli del PNRR fosse proprio dedicato ai porti e all’economia del mare. Il porto di Ancona e l'ultimo miglio, per il quale Acquaroli ha scritto a Mario Draghi, è uno dei settori più strategici». Porto, ma infrastrutture in generale: «Le Marche sono in mezzo all’Italia, ma è una regione tra le più isolate quando potrebbe essere un crocevia. Il protocollo per l’intermodalità porto-aeroporto-interporto di Acquaroli "rischia", in positivo, di rendere questa regione un hub dei più strategici per l’Europa. In Italia non c’è solo un divario tra nord e sud, ma anche tra est e ovest- prosegue la Meloni- il versante Adriatico è stato sdrammaticamente sottovalutato e mal sostenuto. Per questo cercavamo un’integrazione con altre regioni, ed è stato fatto». Turismo: «Numana l’ho scoperta un anno fa, se penso alle Marche penso a una regione manifatturiera, ma non a una regione turistica. Cos’ha Numana meno della Croazia? Il Marketing- conclude la Meloni- qui nessuno ci ha creduto. C’è tutto, a parte qualcuno che dica che c’è». 

«La cosa più importante è riuscire a mettere in campo una sintonia tra territorio, imprese, economia reale e istituzioni regionali» ha concluso il presidente della Regione, Francesco Acquaroli
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il “tagliando” della Meloni: «Torno dopo 6 mesi e sono fiera di queste Marche all’avanguardia»

AnconaToday è in caricamento