Fondazione Colocci, master in Digital Solution ma si chiude con l'Università di Macerata

La Fondazione Colocci di Jesi termina la convenzione con l'Università di Macerata. Corsi online e nel week end con l'ateneo di Camerino

Foto tratta dal sito ufficiale Fondazione Angelo Colocci

Partirà questo pomeriggio (venerdì 20 marzo) Digital Solutions Manager, il master di I livello per la formazione di esperti della programmazione digitale, organizzato da Università di Camerino e Fondazione Angelo Colocci di Jesi in collaborazione con le aziende Apra, Loccioni, Maggioli e Teamsystem.  Un progetto fortemente voluto da tutti gli enti coinvolti che, nonostante le difficoltà emerse a seguito dell’emergenza coronavirus, vogliono rispettare il piano di studi previsto dal bando.

Corsi online

“Finché le istituzioni scolastiche saranno chiuse e non sarà possibile svolgere lezioni e laboratori in presenza presso la Fondazione Colocci, sede ufficiale del corso, la didattica si svolgerà in modalità online – spiega il prof. Andrea Polini dell’Università di Camerino, direttore del master -. Le lezioni saranno concentrate nel fine settimana dal venerdì alla domenica per permettere agli iscritti, prevalentemente lavoratori, di poter frequentare il più possibile. Il calendario degli incontri sarà comunque flessibile così da andare incontro alle esigenze di tutti i ragazzi che con tanto slancio hanno aderito a questo progetto. Massimo entusiasmo anche da parte delle aziende Apra, Loccioni, Maggioli e Teamsystem, dove da settembre a dicembre si svolgeranno gli stage formativi, che sono pronte ad assumere nel loro organico gli elementi che a fine corso risulteranno più meritevoli”.

Termina la collaborazione con l'Università di Macerata

Si conclude intanto la collaborazione tra la Fondazione Colocci e l’Università di Macerata: il mese di aprile segna infatti la fine della convenzione siglata nel lontano 1996/97 tra i due enti. A causa del coronavirus salta purtroppo l’ultima seduta di laurea che si sarebbe dovuta svolgere a Jesi il 31 marzo e che avrebbe permesso ai due partner di “salutarsi” ufficialmente: l’ateneo di Macerata, in ottemperanza alle direttive ministeriali, svolgerà tutto in modalità online.La prof.ssa Paola Giombini, Presidente della F. Colocci, dichiara: “Siamo stati per 24 anni la sede distaccata del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Macerata con cui, grazie ai nostri soci sostenitori, abbiamo gestito i corsi universitari triennali e specialistici della Classe in Scienze dei Servizi Giuridici riuscendo a distinguerci come polo universitario d’eccellenza del territorio: stringiamo metaforicamente la mano a tutti quelli che negli anni hanno lavorato con noi ai prestigiosi obiettivi raggiunti, ma soprattutto salutiamo con affetto le centinaia e centinaia di studenti che hanno studiato e si sono laureati alla Colocci, i quali non hanno mai smesso di manifestarci il loro sostegno e la loro gratitudine”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo il virus

La F. Colocci oggi prosegue il suo impegno specializzandosi in attività di formazione professionale, seminari e convegni; non appena l’emergenza coronavirus sarà finita, oltre al Master Digital Solutions Manager, nella struttura di via Angeloni partiranno nuovi corsi della Cooss Marche, dell’Associazione Fcs e dell’Associazione Forense Jesina, nonché importanti collaborazioni con l’Asp Ambito 9 di Jesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I migliori libri per l’orientamento universitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento