Scuola Pietralacroce / Via del Conero

Delegazioni di Estonia, Slovenia e Polonia alle scuole “Conero”

La scuola secondaria “Conero” del comprensivo Augusto Scocchera di Ancona ha ospitato la cerimonia conclusiva della mobilità in modalità online con i paesi partner

La scuola secondaria “Conero” I.C. Augusto Scocchera di Ancona ha ospitato la cerimonia conclusiva della mobilità in modalità online con i paesi partners: Estonia, Slovenia e Polonia.  Ospiti di onore sono state l’ambasciatore Jolanda Brunetti, la professoressa Maria Antonia Sciarrillo presidente della sezione del Centro italiano femminile di Ancona e il consigliere comunale Susanna Dini. L’ambasciatore ha poi consegnato alle delegazioni straniere le cartine europee con i valori fondanti della Unione Europea tradotte nelle lingue dei tre paesi partners di progetto. 

L’Istituto, vincitore di due Erasmus KA1 dal titolo “Looking for solutions” e KA2 “The key to sustainable future”, è stato impegnato in molteplici mobilità in Polonia, Slovenia, Inghilterra, Repubblica Ceca e corsi di formazione linguistica e metodologica in Gran Bretagna. L’emergenza epidemiologica da Covid 19 ha bloccato le ultime mobilità previste tra le quali quella in Estonia per il KA2 prevista per lo scorso maggio. Visto il protrarsi della situazione emergenziale, si è provveduto a svolgere la mobilità con l’Estonia in modalità on line. Per quattro giorni (dal 10 al 13 maggio) ragazzi e docenti hanno lavorato insieme condividendo, tramite piattaforma Teams, le giornate scolastiche tra tutti i quattro i paesi interessati. A fine mese è prevista per il progetto Erasmus Ka1 una nuova mobilità di osservazione (job shadowing) da parte dei docenti della Repubblica Ceca e della Gran Bretagna ed un’ultima in Repubblica Ceca nella prima decade di giugno. Anche queste ultime mobilità saranno in modalità virtuale. «L’iniziativa ha coinciso con l’apertura sulla convenzione del futuro dell’Europa partita il 9 maggio a Strasburgo e che si concluderà nel maggio 2022 e ci auspichiamo che, proprio come piccoli semi, i nostri ragazzi possano essere portatori di quei valori basati sul “rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell’uguaglianza, dello stato di diritto e del rispetto dei diritti umani compresi i diritti delle persone appartenenti alle minoranze- si legge in una nota dell’istituto- Questi valori sono comuni agli stati membri dell’Unione in una società caratterizzata dal pluralismo, dalla non discriminazione, dalla tolleranza, dalla giustizia, dalla solidarietà e dalla parità tra uomini e donne».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delegazioni di Estonia, Slovenia e Polonia alle scuole “Conero”

AnconaToday è in caricamento