menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Carabinieri a Falconara

I Carabinieri a Falconara

Aggredita mentre era in auto e poi stuprata, donna in ospedale: caccia a due uomini

Tra le lacrime e l’ansia da smaltire, la donna ha provato a fornire agli investigatori una versione più chiara possibile

Era nella sua macchina, ferma ai lati della strada quando si sono avvicinati due uomini, hanno aperto lo sportello e l’hanno seviziata usando un oggetto. E’ l’incubo vissuto ieri da una donna di 41 anni mentre si trovava in via Barcaglione. Erano circa le 18 quando al 118 è arrivata la chiamata choc: «Aiuto, sono stata violentata». Sul posto sono arrivati i soccorsi che hanno immediatamente trasportato la vittima al Pronto Soccorso del Salesi, scortati da due pattuglie dei Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Ancona.

Aggiornamento: l'ipotesi del raid punitivo 

Tra le lacrime e l’ansia da smaltire, ieri sera la donna ha provato a fornire agli investigatori la versione più chiara possibile. Secondo una prima ricostruzione, la donna si sarebbe fermata con la macchina a lato di via Barcaglione per poi aprire la portiera. In quel momento le sono arrivati addosso i due energumeni. L'hanno strattonata e poi hanno iniziato a palpeggiarla nelle parti intime, usando anche un oggetto per seviziarla, mentre le riferivano frasi sconce e mortificanti. Poi l'hanno lasciata lì e lei, sotto choc, è risalita in auto per poi arrivare ad Ancona a casa, dove ha allertato i soccorsi. Non una violenza sessuale completa. E allora perché quella violenza e perché proprio lei? I motivi della barbaria sono ancora tutti da capire e forse oggi, quando i carabinieri cercheranno di parlare nuovamente con la donna, si potrà fare un po' più di chiarezza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento