Donna stuprata in strada, ipotesi raid punitivo: la Procura apre un'inchiesta

La 41enne che domenica scorsa ha denunciato la violenza da parte di due uomini potrebbe non essersi semplicemente trovata nel posto sbagliato e nel momento sbagliato

Foto di repertorio

Potrebbe non essersi semplicemente trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato. Dietro lo stupro subito da una donna di 41anni lungo via Barcaglione domenica pomeriggio potrebbe esserci una spedizione punitiva. La Procura di Ancona sta ancora vagliando il racconto della donna, risultato lacunoso nei primi istanti forse per via dello choc, e non scarta l’ipotesi del raid. Le ricerche degli investigatori coordinati dal pm Rosario Lioniello scavano anche nel passato della donna, in particolare nella sua vita privata. Di certo però, al momento, ci sono le ferite nelle parti intime inferte con un oggetto, le escoriazioni al volto e la chiamata arrivata al 118 partita da casa, dove è arrivata in stato confusionale dopo la violenza: «Aiuto, sono stata violentata». Poi la corsa della Croce Rossa verso il pronto soccorso del Salesi, scortata da una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile dei carabinieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna sarà ascoltata nuovamente ma secondo la prima ricostruzione, è stata seviziata all’interno della sua automobile in sosta lungo via di Barcaglione. Due uomini si sarebbero avvicinati all’auto parcheggiata sul ciglio della strada e nel momento in cui la malcapitata ha aperto la portiera le sarebbero saltati addosso. Strattonata, palpeggiata e ferita, ma senza arrivare a un rapporto sessuale completo. Sarebbe proprio questo l’elemento che porta gli investigatori sulla pista della spedizione punitiva. Da parte di chi e perché, dovrà accertarlo la magistratura dorica. I militari stanno vagliando il racconto fornito dalla donna mentre cercano riscontri negli accertamenti medici. Dopo il colloquio con la donna, ancora ricoverata al Salesi, la procura aprirà con ogni probabilità un fascicolo di indagine per violenza sessuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento