Università, la sicurezza sul lavoro in ambito portuale: il corso basato su case-study

A presentarlo il Rettore UnivPM Sauro Longhi, il Comandante Scuole della Marina Militare Italiana Amm. Alberto Bianchi, il Direttore Inail Marche Anna Maria Pollichieni e l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale

ANCONA  - L’Università Politenica delle Marche, il Comando Scuole della Marina Militare Italiana e l’Inail Marche sono presenti nel territorio e hanno attività connesse direttamente ed indirettamente con il porto di Ancona che rappresenta un elemento fondamentale e di primaria importanza per l’economia della città e non solo. Nell’area portuale si svolgono molteplici attività lavorative dove possono crearsi situazioni potenzialmente rischiose per la salute e la sicurezza degli operatori. Al contempo manca una cultura della sicurezza sul lavoro adeguata alle effettive esigenze. Da questi presupposti nasce il primo corso di perfezionamento sulla sicurezza sul lavoro in ambito portuale, frutto della collaborazione tra Università Politecnica delle Marche, Comando Scuole della Marina Militare Italiana e Inail Marche.

A presentarlo il Rettore UnivPM Sauro Longhi, il Comandante Scuole della Marina Militare Italiana Amm. Alberto Bianchi, il Direttore Inail Marche Anna Maria Pollichieni e l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale. Rispetto ai molti corsi presenti attualmente sul mercato che trattano l’argomento della sicurezza negli ambienti di lavoro, questo corso si caratterizza per un approccio nuovo ed originale basato su case-study. Si tratta di 4 casi studio realistici e significativi nell’ambito delle attività portuali con un approccio esperienziale che descrivono situazioni e contesti diversi. Grazie a questi casi di studio si offriranno gli spunti ai quali agganciare l’analisi degli aspetti procedurali e di quelli tecnico-scientifici.

I temi trattati saranno molteplici: dalla valutazione dei rischi di qualsiasi attività, rischi chimici, biologici o derivanti da radiazione ionizzanti o da campi elettromagnetici, ai rischi di atmosfere esplosive. Si tratteranno anche i temi che riguardano la verifica dell’efficacia di un sistema di tutela e la salvaguardia della salute dei lavoratori con attenzione costante e continua dei sanitari. Oltre a soggetti che intendono operare ed operano nel settore della sicurezza in ambienti di lavoro, il corso si rivolge in particolate a: Studenti, Datori di lavoro, Dirigenti e Preposti operanti nell’ambito delle attività portuali, RSPP, Coordinatori per la Sicurezza ed esperti di sicurezza in genere, formatori in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, tecnici specializzati nella valutazione dei rischi, progettisti di strutture ed impianti portuali, ditte specializzate nella realizzazione di strutture ed impianti portuali e nella loro manutenzione, Organi di vigilanza territoriali, Capitanerie di porto, Guardia di Finanza e Polizia di frontiera. Considerate le diverse responsabilità e competenze dei soggetti potenzialmente interessati, sono stati definiti 5 distinti percorsi formativi al fine di attuare una formazione mirata alle esigenze di ogni specifica figura professionale che interviene nell’ambito della sicurezza in un contesto complesso e variegato come quello portuale.

È evidente che la formazione abbia un ruolo centrale in un tale contesto fortemente interdisciplinare. Ma oltre ai meri aspetti tecnici e procedurali, il corso si prefigge di diffondere la cultura della sicurezza, che significa essenzialmente un radicale cambiamento di prospettiva: la sicurezza non come una prescrizione da subire, ma come efficace strumento di organizzazione del lavoro. Il corso fa seguito al protocollo d’intesa firmato il 18 maggio 2018 dal Comando Scuole della Marina Militare Italiana e l’Università Politecnica delle Marche e il 31 ottobre 2018 dall’Inail Marche e l'Università Politecnica che prevede, tra gli obiettivi, l’attivazione di attività formative a vari livelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento