Cronaca

Università, presentata la campagna di comunicazione

Tutte le novità del nuovo anno accademico sono state presentate oggi ad Ancona, durante la prima giornata di orientamento

L’Università Politecnica delle Marche ha ospitato la prima giornata di orientamento ad Ancona. Un momento emozionante per tutto l’Ateneo che ha accolto circa 500 persone, nel salone Polifunzionale di Ingegneria composto da studenti delle superiori insieme alle loro famiglie. Grazie al personale, docenti e tutor gli studenti sono stati accompagnati in un percorso per conoscere meglio l’offerta formativa universitaria.

In questa occasione è stata presentata la nuova campagna di comunicazionedell’Università Politecnica delle Marche che sceglie di nuovo di mettere al centro gli studenti che non sono più solo testimonial ma testimoni del percorso universitario. Sono loro che, attraverso un’azione che utilizza le dinamiche dell’arte relazionale, accolgono nello spazio Univpm durante le giornate di orientamento ma non solo, i ragazzi del quinto anno delle scuole superiori.
La prima giornata di orientamento sperimentale ha visto in azione 50 tutor delle 5 facoltà il 17 giugno scorso. I ragazzi delle superiori sono stati invitati al dialogo in uno spazio nuovo, costruito ad hoc, che ricreava cinque ambienti principali. I tutor di Agraria, Economia, Ingegneria, Medicina e Scienze hanno raccontato la loro idea di università, accogliente e stimolante. Grazie al dialogo reale tra chi arriva e chi sta terminando il percorso di studi, si attiva il passaggio del testimone. Proprio il dialogo tra i tutor e i ragazzi delle scuole superiori ha generato una serie di concetti e frasi che saranno protagonisti della campagna di comunicazione 2017/2018 raccontata attraverso l’hashtag #TestimoniUnivpm.
 
Il Rettore ha tenuto ad evidenziare inoltre le novità sull’offerta formativa 2017/2018. Tra i 46 corsi di laurea ce ne sono 5 in lingua inglese e 2 con rilascio del doppio titolo. Da quest’anno è attivo il nuovo corso in lingua inglese “Environmental Engineering” (laurea magistrale) che si pone l'obiettivo di formare un ingegnere esperto nell'affrontare problematiche complesse e progettare soluzioni convenzionali e innovative relative alle tematiche ambientali e territoriali quali le risorse idriche, la difesa del suolo, la riduzione dell'inquinamento, le risorse energetiche e la tutela dell'ambiente e del territorio.
 
Sul fronte dell’occupazione dei laureati Univpm il Rettore ha presentato gli ultimi dati Alma Laurea dove spicca il tasso di occupazione a 3 anni dalla laurea pari al 90,2% superiore alla media nazionale che si ferma all’80,1%. Anche la retribuzione netta mensile è superiore alla media nazionale ed è pari a 1.323,00€ rispetto ai 1.268,00€. Per quanto riguarda l’area geografica di lavoro il 69,1% dei laureati Univpm trova lavoro nel centro Italia quindi nell’area dove ha seguito il percorso di studi e il 77% dei nostri studenti proviene da famiglie con genitori non laureati (74% media nazionale).
 
Ed infine buone notizie per gli iscritti all’Università Politecnica delle Marche con l’introduzione della no tax area per gli studenti con Isee inferiore a 13mila euro. Con la nuova tassazione è previsto inoltre un abbattimento delle tasse per gli studenti con Isee fino a 56 mila euro. Si è superato il modello a fasce introducendo una tassazione calcolata secondo una funzione progressiva. E’ stato predisposto un simulatore utile per il calcolo che è online a questo link: www.univpm.it/simulatore-tasse

È stato poi fissato il nuovo limite di Isee per la tassa massima a 85 mila euro e si è introdotta una contribuzione in tre rate. Particolare attenzione anche per gli studenti provenienti da Paesi in via dei sviluppo che pagheranno la tassa in base al corso di studi scelto ma calcolandola su un ISEE pari a 18mila euro.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, presentata la campagna di comunicazione

AnconaToday è in caricamento