rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Tenta la truffa dello specchietto ma non gli riesce e così aggredisce la vittima

L'episodio è successo a Candia, denunciato un tossicodipendente di 31 anni rintracciato grazie al numero di targa e raggiunto a casa dalla polizia

Un automobilista che viene avvicinato da un altro con la scusa, già nota, dei due specchietti laterali che si sono toccati. Un tentativo di spillare denaro che stavolta ha avuto un esito del tutto imprevisto. Già perché la vittima, accortosi della truffa, dopo aver fatto notare che in entrambi gli specchietti non c'erano danni, è stata aggredita dall'improvvisato truffatore che, su tutte le furie, ha sferrato due pugni al volto del malcapitato.

È successo ieri pomeriggio a Candia. Un 66enne anconetano è stato costretto alle cure del pronto soccorso con lesioni guaribili in sette giorni. L'uomo però, prima di andare in ospedale, ha fatto in tempo ad annotare la targa dell'auto del suo aggressore e a chiamare il 113. Sul posto è intervenuta una pattuglia delle Volanti. Targa in mano, gli agenti sono risaliti a un tossicodipendente anconetano di 31 anni, intercettato successivamente mentre stava per rientrare a casa. Ora è stato denunciato per lesioni personali e tentata truffa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la truffa dello specchietto ma non gli riesce e così aggredisce la vittima

AnconaToday è in caricamento