Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Stazione / Via Lamaticci

Parenti gravi per il terremoto in Albania, lei è disperata: tenta di lanciarsi dal balcone

I vicini chiamano il 113, la 25enne viene salvata giusto in tempo dalla polizia: era sul balcone a un'altezza di 10 metri, stava per buttarsi di sotto

Foto d'archivio

La notizia del terremoto in Albania e dei parenti rimasti gravemente feriti a causa dei crolli è stata devastante per una 25enne residente ad Ancona. La notte scorsa, in preda all’angoscia, ha tentato di farla finita lanciandosi dal terrazzo di casa. I poliziotti, intervenuti tempestivamente, le hanno salvato la vita. 

Era passata da poco l’una di notte quando al 113 sono arrivate delle telefonate di residenti spaventati: segnalavano la presenza della 25enne albanese che in via Lamaticci voleva uccidersi. Subito si sono attivate le Volanti della questura che hanno raggiunto il luogo del pericolo: qui la ragazza era seduta sul balcone, a un’altezza di circa 10 metri, con le gambe al di là della ringhiera e con il chiaro intento di gettarsi nel vuoto. I poliziotti sono subito saliti fino all’appartamento e sono entrati.

«Basta, lasciatemi stare mi butto giù... voglio morire» urlava lei: gli agenti sono riusciti ad avvicinarla e afferrarla per le braccia, appena in tempo. Un salvataggio mozzafiato: loro stessi hanno rischiato di precipitare, quando l’hanno immobilizzata e trascinata sul terrazzo, perché opponeva molta resistenza. Sul posto è intervenuto anche il 118. La 25enne è stata portata a Torrette per le cure del caso. In seguito, si è saputo che la ragazza era in preda a una crisi perché i familiari erano rimasti gravemente feriti nel terremoto avvenuto in Albania. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parenti gravi per il terremoto in Albania, lei è disperata: tenta di lanciarsi dal balcone

AnconaToday è in caricamento