Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Scuola: “tagli” alle vacanze per recuperare i giorni persi per la neve

Molto probabilmente gli studenti rientreranno prima dalle vacanze di Pasqua e sarà tagliato il ponte del primo maggio. L'assessore Luchetti non esclude di posticipare anche le vacanze estive

L’assessore regionale all’istruzione Marco Luchetti diventerà presto l’uomo più odiato dagli studenti del nostro territorio: a lui infatti tocca l’ingrato compito di “sforbiciare” le vacanze in calendario, allo scopo di recuperare almeno in parte quei dieci giorni di interruzione delle lezioni portati dalla neve.
Così l’assessore, insieme al direttore dell’Ufficio scolastico regionale Michele Calascibetta, coem riporta il Messaggero di oggi, si è messo a studiare come raggiungere a fine anno la quota di 200 giorni di attività scolastica, il minimo previsto dalla legge.

I giorni “normali” in calendario sono 208, dunque ne servono almeno due: con ogni probabilità uno sarà ricavato anticipando di un giorno il rientro dalle vacanze di Pasqua (ricominciando le lezioni martedì 10 invece che mercoledì 11 Aprile) e un altro tagliando il ponte del primo maggio (svolgendo regolare lezione lunedì 30 aprile).

C’è però l’incognita elezioni: a maggio in 12 comuni della regione si vota e scuole elementari e medie saranno chiuse per ospitare i seggi. Dunque al momento non si esclude nemmeno l’opzione di prolungare le lezioni per il periodo estivo, oltre la data del 9 giugno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: “tagli” alle vacanze per recuperare i giorni persi per la neve

AnconaToday è in caricamento