Cronaca

Incidente all’Api: stabili le condizioni dell’operaio maggiormente ustionato

L'uomo, dipendente come il collega di una ditta esterna, è ricoverato in prognosi riservata nel reparto rianimazione dell'ospedale regionale di Torrette con ustioni di secondo grado sul 46% del corpo

L'ospedale regionale di Torrette

Sono stabili le condizioni di Francesco Fiori, 54 anni, originario di Veglie (provincia di Lecce), uno dei due operai rimasti ustionati ieri nel sito della raffineria Api di Falconara da un getto di vapore acqueo ad altissima temperatura schizzato durante lo smontaggio di una valvola.
L'uomo, dipendente come il collega di una ditta esterna, è ricoverato in prognosi riservata nel reparto rianimazione dell'ospedale regionale di Torrette con ustioni di secondo grado sul 46% del corpo.

Il collega Gianni Calcagnile, 45 anni, anche lui di Veglie, ha invece riportato ustioni più lievi al viso ed è stato medicato e già dimesso ieri dall'ospedale. Quando le condizioni lo consentiranno, Fiori dovrebbe essere trasferito nel centro specializzato di Cesena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente all’Api: stabili le condizioni dell’operaio maggiormente ustionato

AnconaToday è in caricamento