Api, incidente sul lavoro: getto di vapore ustiona due operai

Un'improvvisa perdita ha provocato ustioni di primo grado a due operai che stavano lavorando nell'impianto. Entrambi sono stati trasportati all'ospedale di Torrette

Incidente sul lavoro ieri alla raffineria dell’Api di Falconara Marittima: un’improvvisa perdita di vapore ha provocato ustioni di primo grado a due operai – dipendenti di un'azienda esterna, la ditta Ferplast di Taranto –  che stavano lavorando nell'impianto. Il vapore si è sprigionato dalla rottura di un tubo, durante dei lavori di manutenzione.

Entrambi sono stati trasportati all'ospedale di Torrette: uno di essi, Francesco Fiore, 54enne, originario di Veglie, in provincia di Lecce, si trova in prognosi riservata, mentre l'altro, Gianni Calganile, 45 anni, conterraneo del collega ferito, è rimasto coinvolto in maniera più lieve. Uno ha riportato ustioni sul 30% del corpo, l'altro al volto e alle mani.

COGLIATI. "Andremo fino in fondo con un'analisi interna per capire cosa e' successo e per fare in modo che non ci siano altri incidenti". Così l'ad di Api Raffineria Giancarlo Cogliati. Comunque, "non ci sono difetti nelle apparecchiature che sono in fase di riavvio" e neppure guasti. Si ipotizza che l'incidente sia stato causato da manovre errate. "Il nostro obiettivo è garantire l'assoluta incolumità. Abbiamo un record come uno dei siti più sicuri di tutta Europa".

Fonte: ANSA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento