Blitz al parco, preso baby pusher: 2 chili di droga nascosta nel divano e tra i libri

La polizia ha arrestato un insospettabile 18enne, figlio del titolare di un ristorante: spacciava di notte mimetizzandosi tra la vegetazione. A casa hashish, marijuana e cocaina

Foto d'archivio

A 18 anni era già un punto di riferimento importante per tossicodipendenti e giovani in cerca di sballo. Ora è rinchiuso a Montacuto il ragazzo anconetano, appena maggiorenne, arrestato l’altra notte dalla Squadra Volante della questura, guidata dal capo Franco Pechini. In casa nascondeva un vero bazar di droga, circa 2 chili tra hashish, marijuana e cocaina. 

Il giovanissimo e insospettabile pusher, incensurato, nullafacente, secondo gli investigatori guadagnava molto grazie alla sua attività di spaccio che esercitava tra piazzale Camerino (dov’è stato arrestato) e il parco di Posatora, dove attendeva i suoi clienti nascosto tra la vegetazione e nel buio della notte. Alle 4 del mattino di ieri, durante il controllo del territorio, un equipaggio delle Volanti ha notato la sagoma di un uomo tra i cespugli, vicino alla chiesa di piazzale Camerino: il giovane ha subito tentato di nascondersi, buttando a terra un contenitore. Gli agenti hanno invertito il senso di marcia e illuminato a giorno la zona con i fari alogeni: dal buio sono spuntati il 18enne e la dose di cocaina di cui si era appena disfatto. I controlli si sono estesi all’abitazione del Piano in cui vive con il padre, proprietario di un ristorante ad Ancona. Il ragazzo, tutt’altro che sprovveduto, aveva creato delle intercapedini all’interno del divano del salotto: dentro aveva nascosto un chilo di hashish di ottima qualità, suddiviso in due panetti, il cosiddetto Kush, coltivato nelle regioni del medio Oriente, estremamente potente, con un livello di Thc molto più alto del comune hashish e venduto a circa 10 euro al grammo. Dunque, solo quel quantitativo avrebbe fruttato tra gli 8 e i 10mila euro.

In camera da letto, sopra l’armadio, sono stati ritrovati due sacchetti con circa mezzo chilo di marijuana e nella libreria, tra i volumi, 500 grammi di cocaina. Tra i cd musicali, i poliziotti ne hanno trovato uno particolare, con la scritta sulla copertina “Randy Stratford - Kickin Back”: all’interno, al posto del cd, c’era un bilancino elettronico di precisione perfettamente funzionante e completo di batterie. Secondo la ricostruzione dei poliziotti, il baby pusher confezionava le dosi a casa e le smerciava tra il Piano e Posatora, di notte, tra la vegetazione. In attesa dell’interrogatorio del gip, ora si trova in carcere a Montacuto con l’accusa di traffico e spaccio di stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento