Sondaggio sui parcheggi: anconetani soddisfatti, ma manca la pulizia

L'amministrazione Comunale passa l'esame della gestione del servizio delle soste e parcheggi anche se non a pieni voti. La pulizia dei parcheggi coperti e la difficoltà a trovare posti in determinati momenti restano un problema

Il Comune di Ancona nel 2009 ha approvato un protocollo per il miglioramento della qualità dei servizi con le associazioni dei consumatori e con le aziende M&P Mobilità & Parcheggi, Ancona Entrate, Consorzio Conero Ambiente/ Anconambiente S.p.a. E’ arrivato il momento della valutazione della qualità dei servizi di sosta e parcheggio e stamattina sono stati resi noti i risultati del sondaggio sottoposto agli anconetani sul funzionamento dei servizi. Hanno presieduto l’incontro l’assessore Andrea Biekar e l’assessore Tamara Ferretti, presente anche il consigliere comunale Marco Urbinati e due dirigenti dell’azienda M&P. Il questionario, con domande di tipo chiuso, è stato sottoposto nei mesi di Novembre e Dicembre e ha coinvolto 718 cittadini, di cui 192 tra i 18 e 35 anni, 444 tra 36 e 65, 82 oltre i 65. Per misurare il livello di soddisfazione dei cittadini è stato utilizzato un modulo con punteggio da 1 (insufficiente) a 5 (ottimo) e si è fatta distinzione tra parcheggi a raso  e coperti.

Per quanto riguarda i primi i risultati hanno evidenziato un feedback positivo degli anconetani in quanto due su tre giudicano l’informazione e la visibilità dei parcheggi sufficiente o buona, e uno su tre mediocre e insufficiente. La sosta veloce, voluta molto dai commercianti, è stata giudicata addirittura ottima da un cittadino su tre, mentre i parcometri e il loro posizionamento sono stati giudicati buoni quasi dalla metà delle persone. Sulle modalità di pagamento si preferisce molto di più la scheda elettronica piuttosto che tessera a scalare e grattini. Positiva anche la professionalità degli ausiliari del traffico, anche se il 28,5% degli intervistati l’ha giudicata solo sufficiente. Nel complesso dunque il Comune passa l’esame della gestione dei parcheggi a raso.

Per quanto concerne i parcheggi a coperti (Archi, Cialdini, Scosciacavalli, Torrioni, Traiano e Umberto I) la quasi totalità degli intervistati non ha mai riscontrato guasti di nessun genere, però su questo fronte i cittadini hanno espresso due lamentele molto chiare: la prima riguarda la pulizia dei parcheggi e i relativi servizi igienici e la seconda riguarda la difficoltà di trovare posti liberi in queste strutture, soprattutto in determinate fasce orarie. L’amministrazione ha espresso la chiara volontà di prendere atto di queste criticità e di lavorare per migliorare ulteriormente il servizio.

Da parte dei cittadini ci sono stati anche parecchi reclami come quello della poca attenzione e rispetto per i disabili e sono stati resi noti alcuni suggerimenti, come quello dell’apertura dei parcheggi coperti anche di notte ,soprattutto nei fine settimana. Proprio rispetto a questo alla domanda sul perché nelle sere della movida anconetana i parcheggi coperti restino chiusi, M&P ha risposto che dopo aver messo in atto per diverse settimane la promozione di un euro per parcheggiare tutta la notte al Traiano, questo è rimasto semi vuoto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento