Cronaca

Principio di infarto in mare aperto, soccorso a bordo di un'imbarcazione

Provvidenziale la presenza della vedetta della Guardia di Finanza in servizio di pattugliamento nelle acque costiere del litorale anconetano

La tranquilla navigazione stava per tradursi in tragedia per un componente l’equipaggio di un catamarano battente bandiera montenegrina, al largo della costa di Ancona. Provvidenziale la presenza della vedetta della Guardia di Finanza in servizio di pattugliamento nelle acque costiere del litorale anconetano.

Il soccorso

Questa mattina i militari della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Ancona a bordo di una vedetta in servizio di vigilanza costiera, hanno eseguito un intervento di soccorso a favore di una imbarcazione con a bordo una persona in pericolo di vita al largo delle acque della baia di Portonovo. Raggiunta l’imbarcazione e saliti a bordo per un normale controllo di polizia, i finanzieri hanno scoperto che un componente della comitiva aveva iniziato ad accusare forti dolori al petto e che questi andavano via via aumentando, per cui stavano procedendo alla volta di Ancona per chiedere l’ausilio di un medico. Resosi conto della gravità del caso, data la presenza di sintomi inequivocabili di possibile infarto e della necessità di intervenire con tempestività, il Comandante della vedetta ha caricato l'uomo nella propria imbarcazione procedendo verso gli ormeggi di Ancona. Contestualmente, attraverso la Sala Operativa del Corpo del capoluogo dorico, è stata fatta intervenire un'ambulanza della Croce Gialla di Ancona. L'uomo è stato immediatamente stabilizzato dal personale sanitario presente e successivamente trasportato in “codice rosso” presso l’ospedale di Torrette, nel reparto di cardiologia ed emodinamica, dove è stato sottoposto ad operazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Principio di infarto in mare aperto, soccorso a bordo di un'imbarcazione

AnconaToday è in caricamento