Cronaca

Baraccola, le istituzioni anconetane in visita alla moschea

Prima sono stati letti alcuni passi del Corano e poi è stato lanciato l'inno d' Italia. E' iniziato così l'incontro di pace tra comunità islamica e sindaco, prefetto e questore di Ancona, reso noto da Il Messaggero

Il sindaco Valeria Mancinelli, il prefetto Raffaele Cannizzaro e il questore Stefano Cecere. Sono le tre istituzioni doriche che domenica scorsa si sono presentate alla moschea di Ancona per incontrare la comunità islamica anconetana, alla Baraccola. Lo rende noto il quotidiano locale Il Messaggero. L’iniziativa è stata promossa proprio dalla Cima (comunità islamica marche) rappresentata da Mohamed Nour Dachan, che ha spiegato come ieri, alla luce dei recenti fatti di Parigi, abbia voluto una moschea aperta a tutti per incontrare cittadini e autorità, facendo conoscere loro la propria attività religiosa. 

Prima sono stati letti alcuni passi del Corano e poi è stato lanciato l’inno d’ Italia perché, come ha detto proprio Dachan, «In questo paese siamo ospiti». Poi ha detto che chi attenta allo Stato è alla pari di chi bestemmia, ma dobbiamo anche distinguere tra satira e insulti alla sacralità religiosa. Da parte sua l’assessore alle politiche comunitarie Paola Giorgi ha dichiarato di voler esportare questo confronto tra religioni e istituzioni anche fuori dalle Marche.

Il tutto mentre sullo sfondo della moschea era appeso uno striscione con scritto: «Condanniamo il terrorismo».

Fonte: Il Messaggero

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baraccola, le istituzioni anconetane in visita alla moschea

AnconaToday è in caricamento