Maxi sequestro di cozze al porto, scatta la multa da decine di migliaia di euro

Il prodotto è stato sequestrato perché pescato in quantità, zone e tempi vietati. Per due pescatori scattano multe da capogiro

Le cozze sequestrate

Ad appena due mesi da l’ultimo sequestro di ricci di mare nei confronti di alcuni pescatori sportivi nella zona Passetto, nella serata di ieri (lunedì 23) è stato eseguito un altro sequestro di circa 650 chili di cozze nella zona adiacente lo stabilimento Fincantieri del capoluogo dorico.

Di recente erano stati segnalati movimenti notturni di barchini non identificati all'interno del porto di ancona. La necessità di conoscere le identità e le intenzioni di tali soggetti, ha spinto il Reparto Operativo Aeronavale ad organizzare un servizio di monitoraggio e di intervento, che ieri notte ha portato all'intercettazione di un veloce natante con a bordo due pescatori sportivi che trasportava circa 650 chili di cozze che sarebbero state poi immesse illegalmente sul mercato. Il prodotto è stato sequestrato perché pescato in quantità, zone e tempi vietati, cui si somma una sanzione amministrativa tra 12.000 e 50.000 € nei confronti dei due fermati. Le cozze, ancora vive, sono state rigettate rapidamente in mare, al fine di evitare ulteriori danni all’ecosistema marino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento