Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Sciopero dei treni, tutto fermo dalle 9 alle 17 di venerdì 21 ottobre 2011

Gli addetti alla circolazione dei treni incroceranno le braccia per otto ore, per protestare contro le esternalizzazioni. Garantiti comunque i treni per i pendolari

Le segreterie nazionali di Cgil, Cisl e Uil, e di Filt, Fit e Uiltrasporti hanno proclamato uno sciopero nazionale del personale del Gruppo delle Ferrovie dello Stato Italiane dalle 9.00 alle 17.00 di venerdì 21 ottobre.

Gli addetti alla circolazione dei treni incroceranno infatti le braccia per 8 ore, dalle 9 alle 17, anche se restano garantite le corse nella fascia oraria dalle 6 alle 9 (treni regionali per i pendolari) .
Per il resto dei lavoratori, invece, stop completo per tutta la giornata.

24 ore di sciopero anche per gli impiegati nell’indotto degli appalti ferroviari, dalle 21 di giovedì alle 21 di venerdì, per protestare contro il ridimensionamento dei servizi e la conseguente possibilità di tagli al personale.

LE CAUSE DELLA PROTESTA. I lavoratori, si legge nei comunicati diffusi dalle sigle sindacali, sciopereranno contro le esternalizzazioni operate del gruppo Fs, a partire dalla manutenzione delle infrastrutture e dei treni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei treni, tutto fermo dalle 9 alle 17 di venerdì 21 ottobre 2011

AnconaToday è in caricamento