Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Sciopero lavoratori Anaste, oltre 150 al presidio davanti alla Residenza dorica

Le ragioni dello sciopero sono legate alla rottura delle trattative nazionali per il rinnovo del contratto. Il sit-in è stato promosso dai Fp Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs

Oltre 150 manifestanti oggi al presidio dei lavoratori e delle lavoratrici Anaste davanti alla sede della Residenza dorica, ad Ancona. Il sit-in è stato promosso dai Fp Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs in occasione dello sciopero che ha registrato un’ alta adesione, superiore al 70%.

Lo sciopero nazionale dei lavoratori Anaste, proclamato per l’intera giornata, è per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro. Si tratta degli addetti alle Rsa (residenze sanitarie assistite) per anziani che, nella provincia di Ancona, sono circa 247 e fanno riferimento ai gruppi Santo Stefano (Residenza dorica, Anni Azzurri) e  Zaffiro.

Le ragioni dello sciopero sono legate alla rottura delle trattative nazionali per il rinnovo del contratto: le proposte di parte aziendale, infatti, sono state giudicate inaccettabili dai sindacati. Proposte che puntano ad un aumento dell’orario di lavoro da 38 a 40 ore settimanali a fronte di un aumento medio lordo di 19 euro dopo otto anni di mancato rinnovo contrattuale, riduzione della maggiorazione dello straordinario e azzeramento dei permessi retribuiti. Dichiara Stefania Ragnetti, segretaria generale Fp Cgil Ancona: «Non è solo una rivendicazione economica ma la richiesta di un riconoscimento per il delicato lavoro svolto ogni giorno da queste lavoratrici e lavoratori che si prendono cura dei nostri anziani».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero lavoratori Anaste, oltre 150 al presidio davanti alla Residenza dorica

AnconaToday è in caricamento