Sciopero lavoratori Anaste, oltre 150 al presidio davanti alla Residenza dorica

Le ragioni dello sciopero sono legate alla rottura delle trattative nazionali per il rinnovo del contratto. Il sit-in è stato promosso dai Fp Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs

Oltre 150 manifestanti oggi al presidio dei lavoratori e delle lavoratrici Anaste davanti alla sede della Residenza dorica, ad Ancona. Il sit-in è stato promosso dai Fp Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs in occasione dello sciopero che ha registrato un’ alta adesione, superiore al 70%.

Lo sciopero nazionale dei lavoratori Anaste, proclamato per l’intera giornata, è per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro. Si tratta degli addetti alle Rsa (residenze sanitarie assistite) per anziani che, nella provincia di Ancona, sono circa 247 e fanno riferimento ai gruppi Santo Stefano (Residenza dorica, Anni Azzurri) e  Zaffiro.

Le ragioni dello sciopero sono legate alla rottura delle trattative nazionali per il rinnovo del contratto: le proposte di parte aziendale, infatti, sono state giudicate inaccettabili dai sindacati. Proposte che puntano ad un aumento dell’orario di lavoro da 38 a 40 ore settimanali a fronte di un aumento medio lordo di 19 euro dopo otto anni di mancato rinnovo contrattuale, riduzione della maggiorazione dello straordinario e azzeramento dei permessi retribuiti. Dichiara Stefania Ragnetti, segretaria generale Fp Cgil Ancona: «Non è solo una rivendicazione economica ma la richiesta di un riconoscimento per il delicato lavoro svolto ogni giorno da queste lavoratrici e lavoratori che si prendono cura dei nostri anziani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento