Scioperi: il 14 gennaio stop di otto ore al trasporto pubblico locale

I lavoratori marchigiani del trasporto pubblico locale incroceranno le braccia dalle 9 alle 17, per protestare contro i ribassi di gara fissati dalla giunta regionale. Indetta anche manifestazione sotto il palazzo della Regione

AGGIORNAMENTO: SCIOPERO SOSPESO

I lavoratori marchigiani del trasporto pubblico locale incroceranno le braccia martedì 14 gennaio per otto ore, dalle 9 alle 17, per protestare contro i ribassi di gara fissati dalla giunta regionale, "a svantaggio degli autoferrotranvieri e dei cittadini".

Lo sciopero è stato proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti Marche, Ugl e Faisa Cisal, che hanno organizzato anche una manifestazione regionale ad Ancona, dalle 10 alle 13, nel piazzale antistante il palazzo della Regione Marche.
Secondo i sindacati l’esecutivo regionale “ha proposto clausole sociali a scadenza e si riserva la possibilità di tagliare il servizio di un ulteriore 12%, creando così i presupposti per una nuova, drammatica, riduzione delle risorse”.

Conerbus ha informato che le partenze dai capolinea verranno effettuate sino alle ore 08.59, quelle con partenza antecedente tale orario giungeranno al capolinea. Le corse ripartiranno normalmente dai capolinea dalle ore 17.00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento