Cronaca

Rubano i segreti delle Winx: due ex dipendenti a processo

I due, assieme ad un legale russo, avrebbero agito in concorso tra loro per rivendere, attraverso la ditta legale moscovita, i segreti della Rainbow a un noto concorrente giapponese, produttore della linea Hello Kitty

Avrebbero sottratto i segreti del successo delle Winx, le sei famose fate dei cartoni animati, all’azienda Rainbow di Loreto per rivenderli ad un concorrente che opera nel mercato russo. E’ questa l’accusa che ha fatto finire sotto processo tre persone: l’ ex direttore commerciale della Rainbow, 39 anni, accusato di appropriazione indebita; l’ex addetta dell’ufficio approvazioni della società, 43enne senigalliese, accusata di appropriazione indebita; e il legale rappresentante di una società russa, 38enne, accusato di rivelazione di segreti industriali.

I tre si sarebbero messi d’accordo nel 2010 per sottrarre parte delle competenze della società loretana che, rappresentata come parte offesa dall’avvocato Riccardo Leonardi, deteneva il know how che riguardava il commercio e il marketing del noto brand internazionale che fa riferimento alle protagoniste del famoso cartone animato che, ad oggi, va in onda sui canali della Rai.

In particolare, secondo la tesi accusatoria, l’ex direttore commerciale si sarebbe occupato di sottrarre files, dati organizzativi e creativi, previsioni delle vendite di mercato, contatti con clienti, strategie di negoziazione, progetti di disegni. L’ex addetta all’ufficio approvazioni invece avrebbe distrutto diversi documenti della società Rainbow, ostacolando l’attività commerciale che in particolare si riferiva ai personaggi della serie “Wink Club”. Insomma i due avrebbero fatto tutto quello che serviva per ricreare un marketing molto simile e con le stesse capacità di penetrazione nel mercato delle produzioni video, audio e animazione. Ma non in Italia, bansì in Russia. E qui sarebbe entrato in gioco il legale russo che, difeso dall’avvocato Jacopo Saccomani, agiva in qualità di rappresentante della Rio Licensing di Mosca, una ditta che opera all’interno di un settore di mercato del tutto affine a quello in cui, in Italia, opera la ditta loretana.
I tre avrebbero agito in concorso tra loro per minare il commercio russo dei prodotti promozionali delle Winks firmati Rainbow, e rivendere, attraverso la ditta legale moscovita, i segreti della Rainbow a un noto concorrente giapponese, produttore della linea Hello Kitty.

L'udienza è stata aggiornata al 18 febbraio 2014 a causa di un impedimento di uno dei difensori, mentre si è costituita parte civile la Rainbow Srl per ottenere il risarcimento dei danni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano i segreti delle Winx: due ex dipendenti a processo

AnconaToday è in caricamento