Discarica abusiva vicino l'oasi, addio a 100 tonnellate di rifiuti speciali

Sono stati necessari due container per poter rimuovere ben 100 quintali. I rifiuti speciali erano stati abbandonati a pochi passi da un’area naturalistica

Foto di repertorio

Pesavano 100 quintali i rifiuti speciali e ingombranti rimossi ieri mattina, 28 agosto, dal personale di Marche Multiservizi. L’azienda dell’igiene urbana è intervenuta in via del Fiume, nelle campagne tra l’aeroporto e la sponda dell’Esino, per ripulire una zona dove si erano accumulati rifiuti speciali e ingombranti abbandonati illegittimamente.

Nel giro di due mesi nell’area immersa nel verde si erano ammassati materiale inerte, elettrodomestici (frigoriferi, lavatrici, carcasse di televisori) e masserizie in legno, oltre a scarti vegetali. Uno scempio che era stato oggetto di segnalazioni. Il personale di Marche Multiservizi è intervenuto con mezzi leggeri per il trasporto degli elettrodomestici e pesanti per caricare gli inerti. Sono stati necessari due container per poter rimuovere tutto. La discarica è stata accumulata da persone incivili che non hanno mostrato alcun rispetto nemmeno per la zona, a pochi passi da un’area naturalistica. I rifiuti sono stati portati al Centro Ambiente di via Saline per essere avviati a recupero, nel caso del materiale inerte, o a smaltimento. Nella foto sotto: via del Fiume nel suo nuovo aspetto
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento