Raccolta differenziata, partono i controlli della Municipale: scattate le prime sanzioni

Il Comune annuncia multe più salate per chi non si adeguerà al metodo di raccolta

Foto di repertorio

Tempi duri a Loreto per chi non si è ancora adeguato al metodo di raccolta dei rifiuti porta a porta istituito ormai più di un anno e mezzo fa: nella città mariana sono infatti partiti i primi controlli nei confronti di coloro che non rispettano le regole della nuova modalità di raccolta e non conferiscono in modo corretto i rifiuti separandoli per categoria. La Polizia Municipale ha già iniziato i controlli sul territorio e sono state elevate le prime sanzioni per i trasgressori, che da adesso in poi verranno colpiti con multe più salate in base a quanto deciso nell’ultimo consiglio comunale del 2018: si pagheranno dai 50 ai 500 euro a seconda della tipologia di infrazione, a meno che non sia prevista una sanzione più grave specifica, mentre i recidivi verranno colpiti da una multa fino a 1000 euro. Insomma, chi fino ad oggi ha differenziato con poca attenzione i suoi rifiuti dovrà rimettersi in riga anche se, specifica l’assessore Pamela Flamini: «La logica non è tanto quella punitiva, quanto quella migliorativa».  

In una nota stampa il Comune ha presentato i dati relativi ai risultati della percentuale di raccolta: "Nel 2018 la città mariana ha raggiunto ottimi risultati dal punto di vista della percentuale di raccolta, visto che dal 65% toccato nel 2017 è salita al 75%, candidandosi come uno dei migliori “Comuni Ricicloni” delle Marche - si legge nel comunicato stampa- inoltre, è stata ridotta sensibilmente la produzione di rifiuti indifferenziati: da 2.220.650 Kg nel 2017 1.670.840 Kg nel 2018. Allo stesso tempo si sono ridotti i costi per il servizio di nettezza urbana, passati da 1.833.333,00  euro nel 2017 a 1.730.000,00 euro nel 2018. Per il 2019 la previsione sarà di € 1.695.000,00. Una riduzione di € 140.000,00 circa che sta facendo risparmiare non solo le famiglie lauretane, ma anche le attività commerciali produttive". «Dopo risultati così lusinghieri ed importanti – conclude la Flamini - non possiamo che puntare a migliorare la qualità della differenziata che viene conferita e al decoro della nostra città’».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento