rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Borgo Rodi / Via Giovanni Gervasoni

Si spara con la pistola d'ordinanza. Andrea, poliziotto suicida a soli 23 anni: aveva ricevuto un encomio

La tragedia è avvenuta ieri sera intorno alle 19 in questura ad Ancona. Inutili i soccorsi. Il giovane agente aveva ricevuto un encomio

ANCONA - Un colpo di pistola esploso all'imbrunire. Così è morto Andrea, poliziotto originario dell'ascolano di 23 anni, mentre si trovava nella sua stanza privata in questura. Si è sparato un colpo con l'arma d'ordinanza mettendo fine alla sua vita. Da soli due anni era entrato in polizia e in così breve tempo aveva anche conquistato un encomio per essere riuscito a intervenire prontamente durante un pattugliamento e a segnalare in tempo un incendio nella zona di Campocavallo. Il giovane aveva un passato nella Squadra Volante del Commissariato di Osimo e da alcuni mesi si trovava al corpo di guardia della questura.

La tragedia si è consumata ieri pomeriggio poco prima delle 19 quando è stato lanciato l’allarme per attivare la catena dei soccorsi. Sul posto sono arrivate immediatamente le ambulanze del 118 ma per lui non c'era già più nulla da fare. Ad eseguire gli accertamenti sono stati i poliziotti della Scientifica.  Lui, così appassionato del suo lavoro e della divisa, si è spento a soli 23 anni. Cordoglio da parte di tutti i colleghi di via Gervasoni che si stringono al dolore della famiglia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spara con la pistola d'ordinanza. Andrea, poliziotto suicida a soli 23 anni: aveva ricevuto un encomio

AnconaToday è in caricamento