Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Castelfidardo: lite familiare, punta la pistola contro la madre

Un uomo di 39 anni, disoccupato e incensurato, nel corso di una lite domestica ha puntato una pistola - detenuta abusivamente ma, come poi si scoprirà, scarica - contro la madre

Momenti di alta tensione a Castelfidardo, lunedì pomeriggio: un uomo di 39 anni, disoccupato e incensurato, nel corso di una lite domestica ha puntato una pistola – detenuta abusivamente ma, come poi si scoprirà, scaricacontro la madre. La notizia è riportata dal Messaggero.

A chiamare i carabinieri i vicini di casa, allarmati dalle urla udite. L’uomo è conosciuto nel vicinato per essere un solitario, una persona taciturna con diversi problemi di socializzazione, ma comunque molto affezionato al genitore con cui vive, dunque nessuno immaginava che potesse giungere a spaventare così la donna. La situazione di disoccupazione e il bisogno di denaro, comunque, avevano esasperato i rapporti familiari che negli ultimi giorni si era fatti estremamente tesi.

Giunti sul posto, i carabinieri di Osimo hanno arrestato l’uomo armato e hanno scoperto che né nella pistola né in tutta la casa erano presenti munizioni e che dunque, fortunatamente, l’uomo non è mai stato in grado di uccidere. Ma il pensiero di tutti era accorso agli ultimi fatti accaduti nel Comune, e la paura è stata tanta.
Il trentanovenne è stato arrestato per porto e detenzione abusiva di armi e ora si indaga per appurare la provenienza dell'arma e le motivazioni che avevano spinto il fidardense a procurarsela.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo: lite familiare, punta la pistola contro la madre

AnconaToday è in caricamento