Chiuso nel balcone mentre la compagna fa sesso, è lui ad essere denunciato

E' questo quanto scoperto dai poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, dopo diverse ore di appostamento e di osservazione. L'uomo è stato denunciato

foto di repertorio

ANCONA -  Residenti e forze dell'ordine lo vedevano spesso chiuso nel balcone di un appartamento in pieno centro. In realtà, all’interno dell’abitazione, una 20enne rumena si prostituiva e quando arrivavano i clienti, di comune accordo con il compagno italiano, lui veniva lasciato fuori per garantire la giusta privacy. Poi, terminata la prestazione sessuale, l'uomo rientrava in casa. 

E' questo quanto scoperto dai poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, dopo diverse ore di appostamento e di osservazione. La storia andava avanti dal luglio dello scorso anno: giorno dopo giorno gli investigatori hanno scoperto che il 40enne veniva chiuso dalla sua compagna fuori nel balcone dell’abitazione. Dopo aver trovato online il numero di telefono della donna, un agente della Sezione antiprostituzione della Squadra Mobile, si è spacciato per un cliente e dopo essersi identificato ha fatto scattare il blitz della polizia. In realtà il 40enne era pienamente d’accordo sul modus operandi della sua compagna ed addirittura ne favoriva la "professione". Per questo è stato denunciato ed ora dovrà rispondere di favoreggiamento della prostituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

Torna su
AnconaToday è in caricamento