rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

Alluvione Marche, la Procura dispone accertamenti sulle salme

Nove quelle sottoposte ad un esame esterno, per ora niente autopsie. Saranno eseguite Tac per capire se le cause della morte sono per annegamento

ANCONA - Saranno sottoposte ad una Tac, per capire se la causa della morte è l’annegamento per le undici vittime accertate sull’alluvione che ieri notte si è abbattuta su Senigallia e diversi comuni del suo hinterland. La Procura di Ancona, che ha affidato l’incarico alla Medicina Legale dell’ospedale di Torrette, non ha disposto per ora autopsie ma solo esami esterni. I riscontri per ora sono in corso su nove cadaveri.

Finiti gli accertamenti, salvo nuove disposizioni, le salme saranno restituite ai familiari per la sepoltura. I corpi sottoposti ad accertamenti si trovano 5 all’ospedale di Senigallia e quattro ad Ancona. Il fascicolo aperto in Procura, per omicidio colposo plurimo e inondazione colposa, è ancora a carico di ignoti. Le indagini, affidate al Nucleo Investigativo dei carabinieri, sono coordinate dal procuratore aggiunto Valentina D’Agostino e la pm Valeria Cigliola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione Marche, la Procura dispone accertamenti sulle salme

AnconaToday è in caricamento