Falconara: il “Piedibus” raddoppia e passa anche per Castelferretti

Parte anche la seconda linea del Piedibus a Castelferretti, che coinvolgerà per un paio di mesi gli alunni della Scuola Primaria Leonardo da Vinci dell'Istituto Comprensivo Raffaello Sanzio Falconara Nord

E’ partita in settimana anche la seconda linea del Piedibus a Castelferretti, che coinvolgerà per un paio di mesi gli alunni della Scuola Primaria Leonardo da Vinci dell’Istituto Comprensivo Raffaello Sanzio Falconara Nord.

Il "Piedibus" è un autobus umano, formato da un gruppo di bambini in movimento, accompagnati in tutta sicurezza da due adulti (genitori, nonni, volontari), con capolinea, fermate, orari e un suo percorso prestabilito. Si tratta di un progetto gratuito rivolto ai bambini residenti entro 800 metri dalla propria scuola. Per maggiori informazioni è possibile contattare il Centro di Educazione Ambientale (CEA) del Comune di Falconara Marittima al seguente indirizzo email: cea@comune.falconara-marittima.an.it

"L'Amministrazione comunale – commenta l’assessore all’ambiente Matteo Astolfi - ha incluso negli obiettivi dell'ufficio ambiente questo importante progetto che vuole sensibilizzare la cittadinanza ed educare i più piccoli ad evitare l'utilizzo dell'automobile. Questo progetto, infatti,  non ha la pretese di risolvere il problema delle polveri sottili e dell'inquinamento da traffico ma sarà certamente da stimolo e da esempio per ridurre l'uso dei mezzi privati e riscoprire la facilità di muoversi a piedi in città. Rispetto allo scorso anno abbiamo incrementato le linee e il numero di alunni coinvolti. Inoltre siamo riusciti ad estenderle il Piedibus anche a Castelferretti, che per il suo territorio pianeggiante agevola molto l'utilizzo di mezzi alternativi alle auto e l'andare a piedi".

Il Piedibus è un’iniziativa che coinvolge l’intera collettività: dall’Amministrazione comunale con  l’Ufficio Ambiente, il Centro di Educazione Ambientale, la Polizia Municipale, agli Istituti Comprensivi, dai genitori ai volontari della Protezione Civile Comunale, che anche quest’anno attraverso alcuni  iscritti supporterà per tutto il periodo di sperimentazione  l’esecuzione del piedibus di Casteferretti. Il Piedibus alla Scuola Leopardi invece è assicurato, sempre con il supporto del CEA, direttamente dai genitori che, dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, hanno costituito un “comitato Piedibus” e danno la propria disponibilità  come accompagnatori sulle tre linee già sperimentate.

Per quanto riguarda Castelferretti invece sono state individuate due linee: la prima (linea verde) con capolinea in via Montale e fermate nelle vie Aleardi, Tommasi e Fusinato è stata attivata la prima settimana di novembre. Stesso discorso, ma con tragitto inverso, per il ritorno. La seconda, che transita da via Che Guevara/ Romero, in via Giordano Bruno, XXV Aprile, via Terzi e via Stazione, fino alla scuola elementare (e ritorno), è partita questa settimana, ma si cercano ancora volontari accompagnatori ed il servizio è attualmente gestito grazie anche al coinvolgimento dei volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile. Si è strutturato un itinerario, dotato di fermate specifiche e di orari di partenza e di arrivo, lungo il quale si raccolgono i bambini, guidati ed accompagnati sino alla scuola da due adulti: un “autista” davanti ed un “controllore” dietro che chiude la fila e che ha il compito di compilare, ogni giorno, un diario di bordo nel quale vengono segnate le presenze ad ogni viaggio. I bambini si fanno trovare alle fermate prestabilite agli orari indicati, indossando una pettorina ad alta visibilità.

Tutte le fermate sono indicate da apposita segnaletica il cui logo è stato elaborato da bambini della scuola Leopardi. Agli stessi alunni sono state consegnate pettorine alta visibilità, affinché possano percorrere l’itinerario in sicurezza. Genitori, Nonni, Volontari della Protezione Civile Comunale e Operatori del CEA, nel ruolo di accompagnatori renderanno tali percorsi sicuri.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento