Va in bagno e al ritorno fumo dappertutto, in 3 finiscono in ospedale: anche una bimba

Allarme incendio in un appartamento con dentro due persone, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i soccorritori

Vigili del fuoco sul posto

Porta la figlia in bagno e quando torna in cucina l’appartamento era invaso dal fumo. La donna di 26 anni infatti aveva lasciato il pentolino acceso sui fornelli. Forse se lo era dimenticato o forse avrà pensato di metterci il tempo necessario per tornare a cucinare. Fatto sta che il pentolino ha iniziato a bruciare inescando un principio di incendio e una cappa di denso fumo nero che ha spaventato la donna insieme alla piccola. E' così scattato, nel pomeriggio di oggi, l’allarme al 112 e ai mezzi di soccorso del 118. 

I pompieri si sono entrati in casa riportando la situazione alla normalità nell'appartamento al terzo piano di via Eustacchio 8 a Collemarino di Ancona. Tanta la paura. La donna aveva gridato aiuto quando si è trovata in mezzo al fumo irrespirabile. Il primo ad arrivare un vicino di casa eroe, un 35enne anconetano, che non solo è intervenuto per mettere il più al sicuro possibile la madre e la figlia di appena 4 anni, ma ha anche cercato di spegnere le fiamme. Alla fine sono stati tutti trasportati al Pronto Soccorso dell'ospedale in codice giallo dalle ambulanze della Croce Gialla di Falconara e dall'automedica del 118. Madre e figlia al Salesi, il vicino a Torrette. Per fortuna nessuno di loro è grave. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento