Cronaca Jesi

Spacciava su una panchina, teneva la droga nelle mutande: arrestato

A casa aveva tutto il materiale per il confezionamento: un foglio di cellophane dal quale erano stati ricavati gli involucri per il confezionamento della droga

Da tempo i carabinieri del Nucleo Radiomobile avevano scoperto che un cittadino extracomunitario di non meglio precisata nazionalità era diventato il punto di riferimento sulla piazza di Jesi per l’approvvigionamento di droghe leggere. Alle fine delle attività investigative, i militari hanno scoperto G.M. 21enne nigeriano, ritenuto presunto spacciatore.

L’arresto è arrivato nella serata di lunedì, quando i militari, diretti dal Maresciallo Roberto Scarpone e coordinati dal tenente Maurizio Dino Guida, hanno visto arrivare il presunti pusher su una panchina, seguito da un folto gruppo di giovani extracomunitari. Lo hanno visto cedere qualcosa ad uno dei giovani, tanto da decidere un immediato intervento, certi che si trattasse di uno spaccio di droga. Lo hanno fermato e portato in caserma. Dopo una perquisizione, gli hanno trovato un calzino di spugna nascosto nelle mutande, con all’interno 15 grammi di marijuana, già divisi in dosi termosaldate, ed un bilancino di precisione. A casa aveva tutto il materiale per  il confezionamento: un foglio di cellophane dal quale erano stati ricavati gli involucri per il confezionamento della droga. Per il nigeriano è scattato l’arresto in flagranza di reato per spaccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacciava su una panchina, teneva la droga nelle mutande: arrestato

AnconaToday è in caricamento