Lardini, prova maiuscola a Milano: Club Italia Crai superato 3-1

Guidata da Tominaga, la Lardini chiude con tutte le cinque giocatrici d’attacco in doppia cifra, a testimonianza di una vittoria di squadra, costruita su qualità e carattere

La Lardini centra sul campo del Club Italia la prima vittoria della Samsung Volley Cup 2018/2019. Contro una squadra ricca di talento e fisicità, Filottrano conferma quanto di positivo già visto al debutto, offrendo una prestazione maiuscola sia a livello tecnico che temperamentale. Guidata da Tominaga, la Lardini chiude con tutte le cinque giocatrici d’attacco in doppia cifra, a testimonianza di una vittoria di squadra, costruita su qualità e carattere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coach Chiappini tiene precauzionalmente a riposo Pisani, in campo torna Cogliandro a 376 giorni dall’infortunio al ginocchio. Lardini subito incisiva al servizio (ace Garzaro) e attenta a muro (Di Iulio) in un avvio di gara in cui la formazione filottranese presta grande attenzione e ci mette altrettanta precisione. Il mani out di Whitney e la fast di Cogliandro producono subito un allungo significativo (2-6), il Club Italia prova a tenere con Nwakalor (7-9) ma fatica a tenere una Lardini che ha l’85% di efficacia in ricezione e viaggia con il 56% in attacco. Tominaga illumina la scena, Vasilantonaki e Di Iulio affondano i colpi in attacco, così Filottrano prende il volo (11-18). Al muro di Omoruyi risponde il block di Whitney (16-23), Garzaro sigilla il primo set. La formazione di coach Chiappini non toglie il piede dall’acceleratore e alla rientro in campo si spinge sull’1-5 con il contributo di tutte le attaccanti. Il muro di Di Iulio (2-8) costringe Bellano a fermare il gioco, il Club Italia ha la giusta reazione che lo riavvicina (8-10) grazie al muro di Fahr e alla neo entrata Battista. Vasilantonaki (6 punti nel secondo parziale) attacca e mura, dando il là ad un controbreak di 6-0 (8-16) che passa per due errori in attacco delle azzurrine e per l’ace di Cogliandro. Dal servizio la Lardini trae grande beneficio, il turno di Vasilantonaki produce due ace (il secondo “baciato” dal net) e due attacchi di prima che Garzaro mette a terra, dall’altra parte l’errore in battuta del Club Italia consegna il 2-0 a Filottrano. Bellano gioca la carta Lubian e la centrale incide e non poco nella fase iniziale del terzo periodo, soprattutto con un turno al servizio che genera tre aces di fila (8-5) e che, grazie anche al contributo di Fahr a muro, lanciano il Club Italia Crai sul 10-5. La Lardini non si scompone, risale la china con i servizi vincenti di Garzaro e di Whitney, si riprende la parità (15-15) con capitan Di Iulio. Il tocco di seconda di Tominaga e un errore in attacco delle padrone di casa ribaltano (16-19) l’andamento del set, ma Pietrini non fa scappare la Lardini (20-21). Di Iulio e Cardullo si esaltano in difesa, il muro della capitana filottranese lancia Filottrano sul 20-23, ma il Club Italia Crai non molla di un centimetro: Omoruyi e un ace di Populini fissano la nuova parità a 23. La Lardini arriva al match-ball con Di Iulio (23-24), Nwakalor lo annulla (24-24), un’invasione e un fallo di trattenuta allungano al gara al quarto set (26-24). La squadra di Chiappini sa ripartire immediatamente (3-5), sfruttando ottimamente il gioco al centro e il muro granitico di Garzaro (per lei anche l’80% in attacco) e Vasilantonaki (7-10). Dalla fast di Cogliandro nasce l’allungo decisivo, anche perché il Club Italia perde brillantezza e commette diversi errori (11-18). Whitney e il pallonetto di Di Iulio avvicinano la Lardini al traguardo, tagliato a braccia alzate con l’attacco in diagonale dell’opposta statunitense.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento